Ottobre 13, 2020 0

Coronavirus: Secondo un nuovo studio, i mandati delle maschere per interni riducono i tassi di infezione da coronavirus di quasi la metà

Coronavirus: Secondo un nuovo studio, i mandati delle maschere per interni riducono i tassi di infezione da coronavirus di quasi la metà

I mandati delle maschere per interni possono ridurre i tassi di trasmissione del coronavirus di quasi la metà, suggerisce un nuovo studio.

I ricercatori in Canada hanno scoperto che richiedere alle persone di indossare coperture per il viso era associato a una riduzione settimanale del 25% o superiore nei nuovi casi di COVID-19.

Inoltre, nelle prime settimane dopo l’attuazione dei mandati in Ontario, la provincia più popolosa, si è verificata “una riduzione media fino al 46%” delle nuove infezioni.

Il team, della Simon Fraser University, nella British Columbia, afferma che se un mandato a livello nazionale fosse stato implementato all’inizio di luglio, avrebbe potuto significare fino a 6.000 casi in meno entro metà agosto.

Un nuovo studio della Simon Fraser University, nella British Columbia, in Canada, ha esaminato gli impatti dei mandati di maschere in tutto l’Ontario e ha rilevato una riduzione media settimanale dal 25% al ​​31% nei casi di nuovo coronavirus. Nella foto: il presidente del comitato giudiziario Rep.Jerry Nadler (D-NY) e altri fanno acquisti in un supermercato a New York, NY, 1 maggio

Nelle 10 province del Canada, i ricercatori hanno riscontrato una riduzione media fino al 46% delle nuove infezioni settimanali da COVID-19.  Nella foto: un grafico mostra l'effetto dei mandati di maschere in Ontario

Nelle 10 province del Canada, i ricercatori hanno riscontrato una riduzione media fino al 46% delle nuove infezioni settimanali da COVID-19. Nella foto: un grafico mostra l’effetto dei mandati di maschere in Ontario

“L’uso di maschere per il viso … è stata una questione politica molto controversa durante la pandemia COVID-19, con le autorità sanitarie di molti paesi e l’Organizzazione mondiale della sanità che hanno fornito raccomandazioni incoerenti o contraddittorie nel tempo”, hanno scritto gli autori.

“Data l’assenza di studi controllati randomizzati su larga scala o altre prove dirette sull’efficacia della maschera nel prevenire la diffusione di COVID-19, studi osservazionali quantitativi come il nostro sono essenziali per informare sia la politica pubblica che l’opinione pubblica.”

Per lo studio, pubblicato come a prestampa, il team ha esaminato gli impatti dei mandati di maschere nelle 34 unità di sanità pubblica (PHU) dell’Ontario da fine giugno a metà agosto.

Le PHU che hanno adottato i requisiti della maschera hanno visto una riduzione media settimanale dal 25% al ​​31% nei casi di coronavirus di nuova diagnosi.

Successivamente, hanno condotto un’analisi a livello nazionale, esaminando i dati di tutte le 10 province del Canada.

Hanno riscontrato “una riduzione media fino al 46%” nei casi settimanali nelle prime settimane successive all’adozione del mandato.

In effetti, le aree con le restrizioni più severe su attività commerciali e raduni hanno visto una diminuzione settimanale dei nuovi casi tra il 48% e il 57% rispetto alle aree con poche o nessuna restrizione.

I ricercatori hanno aggiunto che i loro risultati sono stati supportati da ulteriori dati di indagine, che mostrano un aumento dell’uso di maschere auto-riferito con l’implementazione dei mandati.

Ciò suggerisce che la politica ha aiutato le persone a cambiare i loro comportamenti.

Le aree con restrizioni rilassate hanno visto un aumento nella successiva crescita del caso COVID-19, che secondo il team potrebbe “compensare e oscurare” i vantaggi dei mandati delle maschere.

Hanno anche scoperto che se il primo ministro Justin Trudeau avesse implementato un mandato a livello nazionale all’inizio di luglio, il paese avrebbe potuto vedere tra il 25 e il 40 per cento in meno di casi entro metà agosto.

Questo si traduce ovunque da 700 a 1.100 casi in meno a settimana.

Stimano che se un mandato nazionale fosse stato implementato a luglio, il paese avrebbe visto tra il 25% e il 40% in meno di casi settimanali entro agosto (sopra, a sinistra)

Stimano che se un mandato nazionale fosse stato implementato a luglio, il paese avrebbe visto tra il 25% e il 40% in meno di casi settimanali entro agosto (sopra, a sinistra)

I ricercatori affermano che, sebbene i loro risultati siano notevoli, il periodo di studio non consente loro di determinare se l’effetto dei mandati delle maschere continui o meno oltre le prime settimane di attuazione.

Tuttavia, i risultati mostrano che “i mandati delle maschere mostrano una conformità significativa in Canada e stabiliscono una base per il significativo impatto dei mandati delle maschere sulla diffusione del COVID-19 che troviamo”, hanno scritto.

“Concludiamo che i mandati di maschere possono essere un potente strumento politico per ridurre almeno temporaneamente la diffusione di COVID-19.”

Si presenta come recente sondaggio scopre che indossare maschere è diventato ampiamente accettato dalla popolazione generale.

Condotto dal Pew Research Center, ha rilevato che l’85% degli americani ha dichiarato di indossare un viso che copre tutto o la maggior parte del tempo nei negozi o in altre attività.

Questo è il 65% delle persone che hanno segnalato lo stesso comportamento all’inizio di giugno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.