Novembre 20, 2020 0

Coronavirus: Remdesivir, salutato – e preso – da Trump, non funziona per il coronavirus, dichiara l’Organizzazione mondiale della sanità

Coronavirus: Remdesivir, salutato – e preso – da Trump, non funziona per il coronavirus, dichiara l’Organizzazione mondiale della sanità

Giovedì l’Organizzazione mondiale della sanità consigliato contro il continuare a utilizzare l’antivirale remdesivir per il trattamento del COVID-19, affermando che il farmaco, che il presidente Trump ha ricevuto ad ottobre quando è stato ricoverato in ospedale per il coronavirus, “non ha effetti significativi sulla mortalità o su altri esiti importanti per i pazienti”.

Quel pungente rimprovero scientifico arriva un mese dopo che la Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha approvato remdesivir come trattamento per l’infezione da coronavirus, nonostante prove limitate e contrastanti sulla sua efficacia. Mentre uno studio clinico condotto a maggio da scienziati federali ha scoperto che il farmaco ha ridotto i tempi di recupero per i pazienti COVID-19, uno studio più completo dell’OMS ha scoperto che non ha impedito la morte per i pazienti che l’hanno assunto.

Nella sua decisione di approvare remdesivir per il trattamento di COVID-19, la FDA si è basata anche sui dati forniti da Gilead Sciences, il produttore del farmaco, che i critici considerano inaffidabili perché i risultati non sono stati confrontati con il trattamento con un placebo, il Lo ha riferito il New York Times.

La FDA, nel frattempo, “non ha mai consultato un gruppo di esperti esterni che ha a disposizione per valutare complicate questioni relative ai farmaci antivirali”, Science News ha riferito.

Il 1 ° maggio, con la prima ondata della pandemia che si diffondeva ancora negli Stati Uniti, la FDA ha annunciato che stava concedendo l’autorizzazione all’uso di emergenza di remdesivir. Quello stesso giorno, Trump, il CEO di Gilead Sciences Dan O’Day e il capo della FDA Stephen Hahn hanno partecipato a un briefing della task force sul coronavirus della Casa Bianca per loda la droga come pietra miliare nel trattamento della malattia.

Trump si è vantato che, grazie a remdesivir, “avremo dei risultati davvero incredibili” nell’aiutare i pazienti.

Con la prospettiva di un guadagno inaspettato per Gilead, O’Day ha annunciato che la società avrebbe donato 1,5 milioni di fiale per l’utilizzo da parte dei pazienti.

Hahn, che era già sotto accusa per l’autorizzazione all’uso d’emergenza della FDA per l’idrossiclorochina, il farmaco antimalarico riproposto che Trump ha definito un “cambio di gioco” per COVID-19, ha anche salutato il potenziale di remdesivir.

“Questo è un importante progresso clinico che ha mostrato una riduzione statisticamente significativa del tempo di recupero per i pazienti con COVID-19”, ha detto Hahn. “Ed è la prima terapia autorizzata per COVID-19, quindi siamo davvero orgogliosi di farne parte, signor presidente. E grazie per la tua leadership. “

COVID-19 trattamento farmaco remdesivir. (Amr Abdallah Dalsh / Reuters)

Il 29 luglio Gilead Sciences ha stabilito un prezzo di $ 3.120 per un ciclo di trattamento con remdesivir per il paziente medio con assicurazione privata. Lo stesso giorno, il Dipartimento della salute e dei servizi umani ha annunciato di aver accettato acquistare grosse scorte del farmaco.

“Il presidente Trump ha raggiunto un accordo straordinario per garantire che gli americani abbiano accesso alla prima terapia autorizzata per COVID-19”, ha detto in una dichiarazione il segretario dell’HHS Alex Azar. “Per quanto possibile, vogliamo garantire che qualsiasi paziente americano che ha bisogno di remdesivir possa ottenerlo. L’amministrazione Trump sta facendo tutto ciò che è in nostro potere per saperne di più sulle terapie salvavita per COVID-19 e garantire l’accesso a queste opzioni per il popolo americano “.

Dopo aver contratto il COVID-19 il 2 ottobre, Trump si ammalò gravemente e fu trasferito al Walter Reed National Military Medical Center. Lì gli furono somministrati diversi farmaci per curare la malattia, tra cui un ciclo di cinque giorni di remdesivir, lo steroide desametasone e un anticorpo monoclonale prodotto da Regeneron Pharmaceuticals.

Mentre il presidente si è rapidamente ripreso, i casi di COVID-19 e di decessi hanno continuato a salire bruscamente nel mese di ottobre e la domanda di remdesivir è salita alle stelle. Quando la FDA ha approvato formalmente il farmaco il 22 ottobre, Gilead Sciences le azioni sono aumentate notevolmente nelle contrattazioni fuori orario. Grazie a un accordo per fornire il farmaco all’Unione Europea, Gilead ha finora generato oltre 1 miliardo di dollari di entrate dalla vendita di remdesivir.

Mentre la FDA ha revocato la sua autorizzazione all’uso di emergenza per l’idrossiclorochina dopo che più studi hanno mostrato rischi per la salute e poco o nessun beneficio per i pazienti che hanno assunto il farmaco, venerdì pomeriggio non aveva intrapreso alcuna azione su remdesivir.

Trump ha annunciato che gli Stati Uniti intende ritirarsi dall’Organizzazione mondiale della sanità, l’organismo internazionale che, tra le altre funzioni, aiuta a coordinare la risposta alle pandemie. Il ritiro entrerà in vigore il prossimo luglio, a meno che il presidente eletto Joe Biden non lo revochi.

In un momento in cui la FDA sta anche rivedendo un’autorizzazione all’uso di emergenza per il vaccino Pfizer per la malattia, i funzionari della task force sul coronavirus della Casa Bianca si stanno affrettando per assicurare al pubblico che non vengono tagliati angoli nel processo di approvazione del farmaco. Come ha osservato il dottor Anthony Fauci in un briefing della task force giovedì, stabilire tale fiducia sarà fondamentale per determinare per quanto tempo si trascina la pandemia.

“L’unico modo per ottenere un programma efficace è quando le persone prendono il vaccino”, ha detto Fauci. “Ho sentito molto ora quando abbiamo fatto questi annunci lo scorso lunedì e poi due lunedì fa su una certa reticenza tra le persone: ‘Bene, hai fretta?’ “È stato troppo veloce?” “È davvero sicuro ed è davvero efficace?” Il processo della velocità non ha compromesso affatto la sicurezza, né ha compromesso l’integrità scientifica “.

_____

Leggi di più da Yahoo News:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.