Novembre 26, 2020 0

Coronavirus: Numero di persone con coronavirus in Inghilterra DROPS per la prima volta in tre mesi

Coronavirus: Numero di persone con coronavirus in Inghilterra DROPS per la prima volta in tre mesi

Il numero di persone infettate dal coronavirus in Inghilterra è diminuito per la prima volta in tre mesi, i dati ufficiali hanno rivelato oggi.

I test di massa dell’Ufficio per le statistiche nazionali suggeriscono che 633.000 persone – l’1,16% della popolazione, ovvero una persona su 85 – erano portatrici del virus la scorsa settimana e ha affermato che l’epidemia si stava “ stabilizzando ”. La scorsa settimana l’ONS ha stimato che la prevalenza dell’infezione era dell’1,22%, per un totale di 664.700 persone.

Stimato utilizzando test effettuati fino al 21 novembre, il numero tiene conto degli effetti di due settimane di blocco del paese ed è diminuito per la prima volta da agosto.

L’ultima volta che l’epidemia nel Paese si è ridotta è stata alla fine dell’estate, nella settimana terminata il 25 agosto, quando il numero previsto di infezioni è sceso da 28.200 a 27.100 – è aumentato costantemente da allora durante la seconda ondata ed è ora 23 volte superiore rispetto a prima che tornassero le scuole e le università.

Un errore di laboratorio, tuttavia, significa che l’ONS non può stimare quante persone stanno prendendo il virus ogni giorno.

Gli statistici di solito pubblicano il numero settimanalmente e venerdì scorso hanno detto che ci sono stati 38.900 casi giornalieri nella settimana fino al 14 novembre. Questo era diminuito di 10.000 al giorno da 47.700 una settimana prima, e un altro calo era previsto questa settimana come effetto del secondo blocco filtrare nelle statistiche.

I dati ONS, considerati il ​​quadro più accurato dell’epidemia in Inghilterra, sono stati pubblicati un giorno prima quando il Dipartimento della Salute annuncia quali aree dovranno affrontare duri blocchi locali quando le norme nazionali saranno revocate la prossima settimana.

L’East Midlands, che comprende Leicester, Derby, Peterborough e Nottingham, è stata l’unica parte dell’Inghilterra a vedere crescere il suo focolaio nell’ultima settimana. I tassi di infezione sono diminuiti in ogni altra regione.

Il segretario alla Sanità Matt Hancock ha parlato questa mattina alla Camera dei Comuni quando ha rivelato che alla maggior parte del paese sarà ancora vietato incontrare altre persone in casa o andare al pub. È stato annunciato un elenco dettagliato di misure di livello che dureranno fino a una breve pausa nel periodo natalizio.

Gran parte del nord dell’Inghilterra, tra cui Greater Manchester, Newcastle e il nord-est, la maggior parte dello Yorkshire e gran parte delle Midlands rimarranno nelle più severe regole di terzo livello che costringeranno i ristoranti a rimanere chiusi e vieteranno la socializzazione ovunque tranne che nei parchi, nelle spiagge o altri spazi esterni pubblici.

Tutti i posti tranne tre saranno immersi nel livello tre o due (mostrato in rosso e arancione) quando la chiusura nazionale dell'Inghilterra terminerà mercoledì

Tutti i posti tranne tre saranno immersi nel livello tre o due (mostrato in rosso e arancione) quando la chiusura nazionale dell’Inghilterra terminerà mercoledì

Il Dipartimento della Salute ha annunciato oggi i nuovi livelli di blocco in cui sarà divisa l'Inghilterra quando il blocco nazionale terminerà il 2 dicembre

Il Dipartimento della Salute ha annunciato oggi i nuovi livelli di blocco in cui sarà divisa l’Inghilterra quando il blocco nazionale terminerà il 2 dicembre

“Nelle ultime settimane, il tasso di positività in Inghilterra ha mostrato segni di livellamento”, afferma il rapporto.

Il biologo dell’Università di Oxford, il professor James Naismith, che non è coinvolto nel lavoro dell’ONS, ha detto oggi: ‘La prevalenza sta diminuendo poiché le restrizioni sociali hanno il loro effetto.

Ci sono ulteriori buone notizie in quanto il numero di nuovi ricoveri ospedalieri giornalieri sta diminuendo e il numero di persone in terapia intensiva si è stabilizzato.

‘Purtroppo, come diciamo ieri con 696 morti annunciate, ci vuole tempo prima che i guadagni nelle restrizioni sociali si nutrano. Non è una buona notizia, i dati ONS suggeriscono che alcune aree della prevalenza del paese potrebbero essere aumentate. Ovviamente, le misure sono state progettate per abbassare l’incidenza ovunque.

“Mentre ci avviciniamo al Natale, c’è molta incertezza su ciò che accadrà.”

Test and Trace non riesce a raggiungere più del 60% di contatti stretti per la sesta settimana consecutiva

Test and Trace non è riuscito a raggiungere più del 60% dei contatti stretti di persone risultate positive al virus per la sesta settimana consecutiva.

I dati del Dipartimento della Salute mostrano che ha ottenuto il 60,3% dei contatti stretti nell’incantesimo di sette giorni fino al 18 novembre. Non ha superato il 61% dalla prima settimana di ottobre, quando il 63,2% dei contatti stretti sono stati contattati e hanno detto di autoisolarsi.

Ben 137.000 delle quasi 350.000 persone che erano vicine a qualcuno che è risultato positivo al virus per più di 15 minuti sono state perse, il numero più alto da quando il sistema è stato lanciato a maggio.

Il fallimento significa che migliaia di persone che potrebbero essere infettate dal virus continuano a camminare per le strade principali e prendere i mezzi pubblici, potenzialmente diffondendo ulteriormente la malattia.

Per i casi di Covid-19, i traccianti hanno raggiunto un numero inferiore rispetto alla settimana precedente.

Sono riusciti a raggiungere l’84,9% – ovvero 21.000 persone su quasi 157.000 – nell’ultima settimana per la quale sono disponibili i dati. Questo è in calo rispetto all’85,9 per cento raggiunto nella settimana precedente.

Il segretario della Shadow Health Jonathan Ashworth ha avvertito oggi alla Camera dei Comuni che il sistema – che si pensava fosse già costato 22 miliardi di sterline – non offriva ai contribuenti un rapporto qualità-prezzo.

La sua ex capo esecutivo di Talk Talk, la baronessa Dido Harding, è stata sottoposta a crescenti pressioni per dimettersi a causa delle terribili prestazioni del servizio e passare il rollover a qualcuno con esperienza nel settore sanitario.

Il rapporto ONS mostra che ci sono ancora grandi differenze nei tassi di infezione in tutto il paese e sono ancora elevate in gran parte del Nord.

Si stima che il numero di persone infette nello Yorkshire e nello Humber sia tre volte superiore rispetto all’Inghilterra orientale, che ha avuto, rispettivamente, tassi di infezione dell’1,9% – una persona su 53 – e dello 0,6% – una su 167.

North West, North East, East Midlands e West Midlands hanno tutti tassi di infezione più elevati rispetto alla media inglese, che era di circa l’1,2%.

Londra, il sud-est e il sud-ovest avevano tutti tassi inferiori alla media, insieme all’est del paese.

La percentuale di persone che si pensa portasse il virus è aumentata solo nelle East Midlands la scorsa settimana, mentre è diminuita in tutti gli altri luoghi.

Anche le infezioni sono diminuite in tutte le fasce di età tranne una, i dati mostrano, con la diffusione del virus in aumento tra gli adolescenti.

“Nell’ultima settimana, gli aumenti del tasso di positività possono essere osservati solo nei bambini in età scolare secondaria e i tassi di positività sono diminuiti negli adulti dai 35 anni in su”, afferma il rapporto.

«Sembra che i tassi tra la fascia di età più giovane e quelli di età compresa tra 12 e 24 anni e tra 25 e 34 anni si stiano stabilizzando; i tassi rimangono più alti tra i bambini in età scolare secondaria e i giovani adulti.

L’indagine sulle infezioni di questa settimana si basa sui risultati di 202.607 test con tampone effettuati nelle due settimane precedenti, di cui 2.659 hanno restituito risultati positivi da 2.440 persone.

I dati di solito forniscono una stima di quante persone vengono infettate dal coronavirus ogni giorno, ma questa settimana non lo ha fatto.

A titolo di spiegazione, l’ONS ha detto: ‘Questa settimana, ci sono stati alcuni problemi con i dati di uno dei laboratori, il che ha introdotto una maggiore incertezza …

“A causa della quantità significativa di garanzia di qualità condotta per le stime dei tassi di positività, non siamo stati in grado di includere i dati sull’incidenza questa settimana, ma saranno disponibili normalmente la prossima settimana.”

Ha detto che c’era un problema con i test che venivano elaborati nel laboratorio di Milton Keynes, uno dei più grandi del paese.

I test effettuati in quel laboratorio, ha detto l’ONS, erano stati esclusi dai risultati perché la percentuale di essi che erano positivi “è aumentata in modo molto sostanziale e anormale” dopo che i tecnici hanno segnalato la contaminazione delle sostanze chimiche utilizzate durante il processo. I risultati di questi test sarebbero stati esaminati, hanno detto i ricercatori.

Sebbene la rimozione dei risultati dei test errati abbia avuto un “risultato trascurabile” sui dati pubblicati, ha affermato l’ONS, l’impatto potrebbe essere stato maggiore sul numero di casi giornalieri perché è molto più basso e vulnerabile al singhiozzo.

Il rapporto ONS arriva mentre il governo oggi ha spiegato cosa accadrà quando il blocco nazionale dell’Inghilterra terminerà la prossima settimana.

Il paese tornerà a un sistema locale a tre livelli, anche se più duro di quello utilizzato in estate e all’inizio dell’autunno, in cui gli scienziati dicono che i livelli uno e due non erano efficaci.

Sebbene Londra e Liverpool siano state risparmiate dal livello tre più aspro in piccoli barlumi di luce, solo 700.000 persone – l’uno per cento della popolazione – saranno soggette al grado più ampio di restrizioni.

Nel frattempo, circa 55 milioni di residenti si troveranno nei due livelli più difficili dopo che il blocco nazionale generale terminerà il 2 dicembre, secondo la ripartizione rilasciata oggi.

Il livello 3 sarà imposto a vaste aree del paese, tra cui tutto il Kent, Greater Manchester e Lancashire, gran parte delle Midlands e Bristol, mettendo una palla da demolizione attraverso pub, ristoranti e club ora costretti a chiudere.

Solo la Cornovaglia, Scilly e l’isola di Wight sono state inserite nel livello più libero, che consente la socializzazione all’interno di case e pub soggetti alla Regola del Sei.

Di conseguenza alla maggior parte dell’Inghilterra sarà vietato socializzare in casa con altre famiglie, a parte cinque giorni nel periodo natalizio. I pub potranno servire alcolici solo con pasti “sostanziosi”.

Il capobanda dei ribelli Tory Steve Baker ha avvertito che il governo deve spiegare come sta bilanciando il danno economico con la salute pubblica.

“L’autoritarismo al lavoro oggi è davvero spaventoso. Ma è necessario e proporzionato alla minaccia di questa malattia? ha twittato.

“Sull’economia e sul coronavirus, temo che ora siamo così lontani nella tana del coniglio che ci siamo persino dimenticati di esserci entrati”.

Londra è stata risparmiata dopo che i dati hanno mostrato che il coronavirus è diminuito rapidamente in più di due terzi dei distretti e apparentemente in stallo nel resto.

Il Liverpool ha anche condotto una campagna di successo per controllare il suo focolaio dopo i test di massa in città.

Il segretario alla Sanità Matt Hancock ha formalmente svelato la ripartizione delle aree nei Comuni dopo giorni di dispute, dicendo che il paese deve rimanere “vigile”.

Ha anche difeso i criteri utilizzati tra le lamentele secondo cui sono troppo vaghi e equivalgono a “un dito nell’aria”.

Ma in mezzo a scene caotiche, il governo ha avviato in anticipo un controllore online del codice postale.

Mentre residenti, giornalisti e parlamentari si affrettavano a raccogliere le notizie su quali decisioni erano state prese, il sito web si è subito schiantato sotto il peso del traffico.

Il livello 3 significa che milioni di persone dovrebbero affrontare il divieto per le famiglie di mescolare interni ed esterni e i pub saranno in grado di fornire solo un servizio da asporto o dovranno chiudere del tutto.

Il Primo Ministro ha messo la maggior parte dell’Inghilterra in Tier 2 e Tier 3 nonostante gli sia stato detto che era “difficile da giustificare” quando i casi stanno ora cadendo in ogni regione del paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.