Ottobre 29, 2020 0

Coronavirus: Notizie sul coronavirus: il tasso di “R” in aumento vicino a “tre a Londra” – rivelano i punti caldi del Regno Unito

Coronavirus: Notizie sul coronavirus: il tasso di “R” in aumento vicino a “tre a Londra” – rivelano i punti caldi del Regno Unito

Una ricerca dell’Imperial College di Londra e dell’Ipsos MORI suggerisce che il tasso di “R” è di 2,86 nella capitale, mentre l’epidemia di coronavirus si fa strada verso sud.

Con un tasso di “R” previsto che si avvicina a tre, ciò significa che ogni persona infetta può trasmettere il virus a più di due persone.

Questa non è una buona notizia per la speranza di rallentare la pandemia; in effetti, questo aumento suggerisce che ci saranno più vittime.

Lo stesso studio REACT stima che il sud-est ha un numero “R” di 2,34 e il sud-ovest è pari a 2,06.

Affinché la pandemia rallenti e si riduca di numero, il numero “R” deve essere inferiore a uno.

In tutta l’Inghilterra, il tasso “R” (il tasso di riproduzione) è stimato a 1,6.

Il rapporto riassume i suoi risultati: “L’epidemia sta ora aumentando più rapidamente nelle Midlands e nel sud.

“I modelli di tasso di crescita e la distribuzione per età dei casi nel Sud ora sono simili a quelli osservati nelle regioni settentrionali durante i due precedenti cicli di questo studio”.

LEGGI DI PIÙ: Sintomi del coronavirus – quarto segno chiave di COVID-19

Mentre l’epidemia si diffonde rapidamente in altre aree del paese, le nazioni devolute stanno prendendo le redini nelle loro mani.

Il Galles ha avviato un blocco nazionale, che considera un interruttore di circuito.

Le persone in Galles devono rimanere a casa e le attività non essenziali sono chiuse fino al 9 novembre.

Questo blocco devoluto significa che alle persone è vietato lasciare le loro case, a parte per motivi specifici e limitati.

La Scozia dovrebbe passare a un sistema a cinque livelli di livelli di parti virali dal 2 novembre.

L’Irlanda del Nord ha introdotto ulteriori restrizioni, incluso un semestre di due settimane esteso per le scuole.

I paesi vicini hanno annunciato blocchi nazionali, come Francia e Germania.

Da venerdì 30 ottobre, le persone in Francia potranno uscire di casa solo per motivi di lavoro o medici essenziali.

Le restrizioni di blocco nazionali entreranno in vigore lunedì 2 novembre per la Germania.

Per il resto di novembre chiuderanno i battenti bar, ristoranti, teatri, piscine e centri fitness.

L’Inghilterra sarà il prossimo paese ad entrare nel secondo blocco nazionale? Il tempo lo dirà.

Quale pensi sia l’approccio migliore per affrontare il virus? Lascia i tuoi commenti qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.