Gennaio 14, 2021 0

Coronavirus: L’amministratore delegato di Moderna afferma che “dovremo convivere per sempre con il coronavirus”

Coronavirus: L’amministratore delegato di Moderna afferma che “dovremo convivere per sempre con il coronavirus”

Il CEO di Moderna Inc afferma che il nuovo coronavirus non scomparirà mai e probabilmente sarà in giro “ per sempre ”.

Durante una tavola rotonda alla JPMorgan Healthcare Conference di mercoledì, Stéphane Bancel ha fatto eco ai commenti di esperti di salute pubblica che affermano che COVID-19 diventerà probabilmente una malattia endemica, il che significa che sarà sempre presente nella popolazione ma circolerà a tassi bassi.

“SARS-CoV-2 non sta andando via”, ha detto Bancel, secondo CNBC. ” Vivremo con questo virus, pensiamo, per sempre. ‘

Inoltre, ha affermato di ritenere che il vaccino contro il coronavirus dell’azienda sarà efficace contro l’infezione da una qualsiasi delle nuove varianti dal Regno Unito, dal Sud Africa o dal Brasile.

L’amministratore delegato di Moderna Stéphane Bancel (nella foto) ha parlato mercoledì in una tavola rotonda alla JPMorgan Healthcare Conference, affermando che il coronavirus non scomparirà e il pubblico in generale dovrà conviverci “ per sempre ”

Bancel ha aggiunto che crede che il vaccino dell'azienda sia protettivo contro le nuove varianti del Regno Unito, del Sud Africa e del Brasile.  Nella foto: sede di Moderna a Cambridge, Massachusetts, maggio 2020

Bancel ha aggiunto che crede che il vaccino dell’azienda sia protettivo contro le nuove varianti del Regno Unito, del Sud Africa e del Brasile. Nella foto: sede di Moderna a Cambridge, Massachusetts, maggio 2020

Il vaccino di Moderna è stato sviluppato in collaborazione con il National Institutes of Health.

Utilizza parte del codice genetico del patogeno chiamato RNA messaggero, o mRNA, per indurre il corpo a riconoscere il coronavirus e ad attaccarlo se una persona viene infettata.

Il candidato, chiamato mRNA-1273, lavora inducendo il corpo a produrre alcune delle proteine ​​virali, che il sistema immunitario poi riconosce e costruisce una risposta difensiva contro.

Quando somministrato in due dosi a distanza di quattro settimane, il vaccino è risultato avere un effetto del 94,1% nella prevenzione del COVID-19 e del 100% efficace nella prevenzione della malattia grave nei dati degli studi clinici.

Il 18 dicembre è stato approvato per le autorizzazioni all’uso di emergenza dalla Food and Drug Administration statunitense.

I ricercatori di Moderna stanno attualmente studiando se un terzo colpo di richiamo aiuterà o meno a estendere l'immunità.  Nella foto: il vaccino di Moderna all'Università Augusta di Augusta, Georgia, dicembre 2020

I ricercatori di Moderna stanno attualmente studiando se un terzo colpo di richiamo aiuterà o meno a estendere l’immunità. Nella foto: il vaccino di Moderna all’Università Augusta di Augusta, Georgia, dicembre 2020

Da allora, sorprendentemente, i prezzi delle azioni di Moderna sono scesi da $ 140,23 per azione a $ 124,06 per azione.

Alla conferenza, Bancel ha detto che i funzionari sanitari di tutto il mondo dovranno tenere traccia diligentemente di eventuali varianti che mutano in modo che gli scienziati possano produrre vaccini contro di loro, ha riferito la CNBC.

La variante che ha avuto origine nel Regno Unito, B 1.1.7., Si è diffusa negli Stati Uniti infettando almeno 85 persone in 13 stati.

Mercoledì, Wisconsin e New Mexico hanno riportato il loro primo caso della variante britannica super infettiva.

Inoltre, gli scienziati dell’Ohio hanno scoperto due varianti più infettive e autoctone del virus, che sono state annunciate mercoledì.

Un ceppo è praticamente identico alla variante britannica, ma si è evoluto in modo indipendente negli Stati Uniti. Un secondo è completamente unico nel paese ed è diventato dominante nella capitale dello stato di Columbus.

Recentemente, uno studio ha scoperto che il vaccino di Pfizer era efficace contro le nuove varianti e Bancel ha dichiarato mercoledì che si aspetta che Moderna fornisca protezione.

“Penso che la domanda sia più a medio termine poiché il virus continua a evolversi nel tempo”, ha detto Bancel.

“Non sono preoccupato per il breve termine, ma lo stiamo osservando molto da vicino perché penso che potremmo trasferirci in un mondo in cui abbiamo bisogno di nuovi ceppi di vaccini lungo la strada, ma non a breve termine”.

I funzionari di Moderna hanno anche parlato martedì alla JPMorgan Healthcare Conference, affermando di ritenere che l’immunità dal vaccino duri almeno un anno.

Il dottor Tal Zaks, chief medical officer di Moderna, ha affermato che la società sta studiando se una terza dose prolunghi o meno l’immunità.

“Riteniamo che ci sia un’opportunità per potenziare, soprattutto quelli ad alto rischio, se ne avessi bisogno”, ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.