Ottobre 20, 2020 0

Coronavirus: La pandemia di coronavirus uccide 285.000 persone in più negli Stati Uniti rispetto all’anno normale

Coronavirus: La pandemia di coronavirus uccide 285.000 persone in più negli Stati Uniti rispetto all’anno normale

Questa posizione si è rivelata la perdurante debolezza del presidente mentre le elezioni si avvicinano il 3 novembre.

Il suo avversario democratico, Joe Biden, ha fatto dei suoi piani per affrontare la pandemia l’obiettivo principale del suo tentativo di conquistare la Casa Bianca.

“Il numero di persone che muoiono a causa di questa pandemia è più alto di quanto pensiamo”, ha detto Steven Woolf, direttore emerito del Center on Society and Health della Virginia Commonwealth University, che ha condotto analisi indipendenti sulla mortalità in eccesso. “Questo studio lo dimostra. Anche altri lo hanno fatto.”

Pezzi di plastica bianca a forma di lapide sono allineati come un memoriale temporaneo per alcune delle vittime del coronavirus di Miami al Simonhoff Floral Park.Credito:AP

I dati coprono il periodo dal 1 febbraio al 16 settembre, il che significa che le morti in eccesso hanno quasi certamente raggiunto le 300.000. Woolf ha detto che probabilmente raggiungeranno i 400.000 entro la fine dell’anno. I numeri sono stati raccolti dal National Center for Health Statistics, un’unità del CDC.

Analisi esterne, comprese alcune di Il Washington Post e ricercatori della Yale University, hanno scoperto due cause principali di morti in eccesso. Molti probabilmente erano il risultato di COVID-19, sebbene non fossero registrati in quel modo sui certificati di morte. Altri sono probabilmente il risultato di morti a casa o in case di cura per infarti, diabete, ictus e morbo di Alzheimer, tra persone che hanno paura di cercare assistenza negli ospedali o non sono in grado di ottenerle.

Caricamento in corso

Nel complesso, il CDC ha rilevato “che le morti in eccesso si sono verificate ogni settimana da marzo 2020”, con un picco durante la settimana dell’11 aprile e un altro durante la settimana che termina l’8 agosto. Quelle date coincidono più o meno con l’ondata del virus nella metropolitana di New York area vicino all’inizio dell’epidemia e un secondo importante aumento attraverso la cintura del sole quando molti stati hanno riaperto troppo presto nel tentativo di rilanciare le economie in calo.

Gli Stati Uniti sono nel bel mezzo di un altro forte aumento delle infezioni da coronavirus, questo centrato negli stati del Midwest superiore e delle pianure. La media mobile di sette giorni dei casi, considerata il barometro più accurato, è di circa 60.000 al giorno. Almeno 219.000 persone sono morte di COVID-19 finora, secondo i dati conservati da Il Washington Post.

Nel complesso, circa 285.404 persone sono morte in più di quanto ci si aspetterebbe in un anno tipico, ha riferito il CDC.

Mentre il virus continua a depredare principalmente gli anziani e, in modo sproporzionato, gli afroamericani e gli ispanici, il tasso di mortalità in eccesso tra i 25 ei 44 anni di età era meno previsto. Tra i 45 ei 64 anni l’aumento è stato del 14,6% e tra i 65 ei 74 anni è stato del 24,2%.

Il tasso di mortalità inaspettato degli adulti nel fiore degli anni, da 25 a 65 anni, è stato fonte di continua preoccupazione negli ultimi anni, soprattutto da quando è stato riconosciuto un picco di morti per droga, alcol e suicidio.

Washington Post

I più visti al mondo

Caricamento in corso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.