Ottobre 22, 2020 0

Coronavirus: La FDA approva il remdesivir di Gilead come trattamento per i pazienti con coronavirus

Coronavirus: La FDA approva il remdesivir di Gilead come trattamento per i pazienti con coronavirus

ULTIME NOTIZIE: il remdesivir di Gilead ottiene la piena approvazione della FDA come trattamento per i pazienti affetti da coronavirus

  • Giovedì, la FDA ha dato piena approvazione per il antivirale farmaco remdesivir come trattamento per i pazienti ospedalizzati con coronavirus
  • In precedenza, era l’unico farmaco approvato negli Stati Uniti per il trattamento di pazienti COVID-19 mediante uso di emergenza
  • Un recente studio del NIH ha rilevato che remdesivir ha ridotto di cinque giorni i ricoveri ospedalieri per il coronavirus e riduce il rischio di morte del 30%
  • Gilead Sciences, che produce il farmaco, afferma che prevede di produrre due milioni di cicli di trattamento entro la fine dell’anno

Giovedì la Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha dato piena approvazione al farmaco antivirale remdesivir come trattamento per il coronavirus.

Prodotto dalla Gilead Sciences Inc con sede in California, il farmaco è stato l’unico approvato per l’uso di emergenza negli Stati Uniti per il trattamento di pazienti affetti da COVID-19 gravemente malati.

Era anche uno dei cocktail di farmaci usati per curare il presidente Donald Trump quando ha contratto il virus all’inizio di questo mese.

Secondo la FDA sito web dice che il farmaco è stato approvato in due forme: cinque milligrammi (mg) per millilitro contagocce e 100 mg per fiala.

Un recente studio del National Institutes of Health ha rilevato che remdesivir ha accorciato i ricoveri ospedalieri per il coronavirus di cinque giorni e riduce il rischio di morte del 30%.

Giovedì, la FDA ha approvato il farmaco antivirale remdesivir (nella foto) come trattamento per i pazienti affetti da coronavirus

Remdesivir è stato sviluppato da Gilead Sciences per curare l’Ebola, la febbre emorragica mortale emersa in Africa occidentale nel 2014.

It agisce bloccando un enzima che aiuta il coronavirus a fare copie di se stesso e, a sua volta, a diffondersi in tutto il corpo.

In modelli cellulari e animali, gli studi hanno dimostrato che il farmaco ha bloccato l’attività della sindrome respiratoria acuta grave (SARS) e della MERS (sindrome respiratoria del Medio Oriente), che sono cugini del nuovo virus.

Il dottor John Beigel, direttore associato per la ricerca clinica nella Divisione di microbiologia e malattie infettive presso il National Institute for Allergy and Infectious Diseases (NIAID) del NIH, ha affermato che il farmaco impedisce al virus di replicarsi, il che aiuta il paziente a ‘andare avanti’ e combattere fuori dall’infezione perché non è “così dilagante”.

A maggio, dopo che due studi hanno dimostrato che remdesivir potrebbe abbreviare i ricoveri ospedalieri, la FDA ha concesso l’autorizzazione all’uso di emergenza di farmaci per i pazienti ospedalizzati.

“Dall’inizio della pandemia COVID-19, Gilead ha lavorato incessantemente per aiutare a trovare soluzioni a questa crisi sanitaria globale”, ha affermato in una dichiarazione il CEO di Gilead Daniel O’Day.

È incredibile essere nella posizione di oggi, a meno di un anno dalle prime segnalazioni di casi della malattia ora nota come COVID-19, di avere un trattamento approvato dalla FDA negli Stati Uniti che è disponibile per tutti i pazienti bisognosi. ‘

Un recente studio NIAID pubblicato il mese scorso, di cui Beigel è coautore, ha trovato il file il farmaco ha ridotto i tempi di recupero per il coronavirus ricoverato pazienti da una mediana di 15 giorni a 10 giorni.

Inoltre, circa l’11% dei pazienti nel gruppo remdesivir è morto rispetto a circa il 15% nel gruppo di controllo.

Questo mostra che il farmaco ha ridotto il rischio di morte del 30%.

Il team ha affermato che il beneficio di remdesivir era maggiore quando veniva somministrato all’inizio della malattia, ma è stato comunque visto per coloro che lo hanno ricevuto in seguito.

‘In effetti, lo studio ha mostrato che c’erano ancora dei benefici. Anche le persone che sono arrivate abbastanza tardi, dopo 10 giorni [of illness], hanno ancora beneficiato di resdesivir “, ha detto Beigel a DailyMail.com in una recente intervista.

‘Non era così forte. Ottenere un trattamento precoce è ancora un vantaggio, ma c’è stato un chiaro vantaggio anche per coloro che sono arrivati ​​in 10 giorni o più ‘

Ad agosto, Gilead Sciences ha annunciato di aver aumentato la produzione di 50 volte e prevedeva di produrre più di due milioni di cicli di trattamento, equivalenti a 12,5 milioni di dosi, entro la fine dell’anno.

L’azienda ha stipulato accordi di licenza volontaria con nove produttori generici in tutto il mondo per stare al passo con la domanda.

Annuncio pubblicitario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.