Novembre 30, 2020 0

Coronavirus: Il tasso di coronavirus R nel Regno Unito scende al di sotto di uno per la prima volta in due mesi e mezzo

Coronavirus: Il tasso di coronavirus R nel Regno Unito scende al di sotto di uno per la prima volta in due mesi e mezzo

Il tasso di riproduzione del coronavirus del Regno Unito potrebbe essere sceso al di sotto del numero cruciale di uno, secondo gli scienziati del governo.

SAGE – Numero 10’s Scientific Advisory Group for Emergencies – stima che la “R” sia compresa tra 0,9 e 1,0 in tutto il Regno Unito, in calo da 1,0 e 1,1 la scorsa settimana.

Il valore R rappresenta il numero medio di persone a cui ogni paziente Covid-19 trasmette la malattia ed è uno degli indicatori chiave della modalità di diffusione del virus. Portarlo al di sotto di uno è fondamentale perché segnala che l’epidemia è in ritirata. Un R di uno significa che ogni 10 persone infette lo diffondono ad altre 10.

Ogni regione dell’Inghilterra dovrebbe ora avere una R sotto uno tranne Londra e il sud-est, dove si aggira intorno al numero cruciale.

Segna la prima volta che la R è stata inferiore a uno dalla settimana fino al 4 settembre, prima che la seconda ondata prendesse il via quando le università e le scuole sono tornate alla fine del mese.

Il valore di riproduzione è diminuito dall’introduzione del primo sistema a livelli in ottobre. Ma è stato ulteriormente spinto verso il basso grazie al blocco nazionale, ha detto oggi SAGE.

È possibile che il tasso R dell’Inghilterra sia persino inferiore alla stima odierna perché la modellazione di SAGE è in ritardo di circa tre settimane.

Il gruppo utilizza i tassi di ospedalizzazione e mortalità per fornire una stima più accurata e ci vogliono settimane prima che i pazienti con Covid-19 si ammalino gravemente dopo aver contratto il virus.

Il fatto che la malattia sia già in ritirata solleverà ulteriori dubbi sulla necessità dei livelli che entreranno in vigore mercoledì.

Boris Johnson ha annunciato ieri che tutti i posti in Inghilterra tranne tre saranno immersi nelle parentesi più difficili al termine della chiusura nazionale. Ha ammesso che oggi i Tiers sono “frustranti” per le aree a bassa infezione, ma si è rifiutato di cambiare rotta insistendo sul fatto che le regole devono essere mantenute “semplici”.

Il premier ha difeso il controverso nuovo sistema che entrerà in vigore dal 2 dicembre, affermando che, pur avendo “capito completamente” il motivo per cui le persone erano turbate, non era possibile trattare i luoghi vicini in modo diverso.

Il tasso di riproduzione del coronavirus nel Regno Unito potrebbe essere sceso al di sotto del numero cruciale di uno,

COME È CAMBIATA LA TARIFFA NEL REGNO UNITO?

LA ZONA

INGHILTERRA

UK

EST

LONDRA

MIDLANDS

NORD EST

NORD OVEST

SUD EST

SUD OVEST

QUESTA SETTIMANA

0.9 – 1.0

0.9 – 1.0

0.9 – 1.1

1.0 – 1.1

0.9 – 1.1

0,8 – 1,0

0,7 – 0,9

1.0 – 1.2

0.9 – 1.1

LA SETTIMANA SCORSA

1.0 – 1.1

1.0 – 1.1

1.0 – 1.3

1.0 – 1.2

1.0 – 1.2

1.0 – 1.1

0,8 – 1,0

1.1 – 1.3

1.0 – 1.3

Oggi al Primo Ministro sono stati mostrati campioni nel sito di test laterale a Porton Down vicino a Salisbury

Oggi al Primo Ministro sono stati mostrati campioni nel sito di test laterale a Porton Down vicino a Salisbury

SOLO TRE AREE IN INGHILTERRA VEDONO CASI COVID AUMENTATI NELLA SCORSA SETTIMANA

Solo tre autorità locali in Inghilterra hanno visto aumentare i tassi di infezione da coronavirus la scorsa settimana, secondo i dati ufficiali, anche se la prossima settimana il 99% del paese sarà immerso in blocchi di livello due o tre.

E più della metà – 97 su 149 – ha visto il proprio numero di casi di Covid precipitare di almeno il 25%, secondo il rapporto settimanale di sorveglianza delle infezioni di Public Health England.

Medway, East Sussex e Redbridge, a Londra, sono state le tre autorità a registrare un aumento delle infezioni da Covid-19, rispettivamente del 28,4%, 5,2% e 5%, quando le restrizioni di blocco sono entrate nella terza settimana.

Il Primo Ministro sta minacciando di costringere il 99% della popolazione inglese a prendere le misure più dure nell’ambito del rinnovato sistema di livelli quando la chiusura terminerà il 2 dicembre. Ma c’è una crescente opposizione da parte dei parlamentari di tutte le parti, che affermano il modo in cui sono state applicate è “fonte di confusione” e alcuni distretti dovrebbero essere risparmiati dalle rigide regole a livello di contea.

I funzionari del Dipartimento della Salute affermano che la variazione percentuale dei tassi di infezione da Covid è stata utilizzata come criterio chiave per determinare i livelli, insieme alla pressione sul servizio sanitario nazionale locale, i livelli di infezione totali, i casi in oltre 60 anni e la percentuale di test positivi per Covid-19.

Ma i dati confermano le affermazioni di parlamentari furiosi e alcuni scienziati secondo cui i ministri – che si sono rifiutati di rivelare quali sono le soglie esatte per l’imposizione di restrizioni su determinate aree – avrebbero dovuto collocare più autorità locali in livelli più flessibili a causa del rapido declino delle infezioni.

Gli esperti hanno affermato di ritenere che i ministri siano stati “cauti” nell’applicare i livelli a causa di un picco previsto nel periodo natalizio, ma che, una volta trascorso il periodo festivo, era probabile che molte aree sarebbero state spostate al livello due.

Ciò arriva dopo che il segretario per gli alloggi Robert Jenrick ha suggerito questa mattina che le autorità locali potrebbero essere spostate al livello due prima di Natale, a condizione che le loro tariffe siano scese a livelli bassi. E Boris Johnson oggi ha ammesso che i nuovi brutali livelli sono “frustranti” per le aree a bassa infezione, ma si è rifiutato di cambiare rotta insistendo sul fatto che le regole devono essere mantenute “semplici”.

E mostrando che la seconda ondata di coronavirus ha già raggiunto il picco, gli accademici dell’Università di Cambridge dietro le cupe 4.000 morti al giorno stimano che i ministri spaventati nell’imporre un secondo blocco nazionale in primo luogo hanno rivisto il loro modello per dire che i casi in tutta l’Inghilterra hanno iniziato a diminuire per ultimi. mese.

Durante una visita al sito del laboratorio di Porton Down, il signor Johnson ha anche offerto la prospettiva che alcune aree potrebbero vedere il loro status declassato entro poche settimane.

Il signor Johnson ha detto: ‘So che è frustrante per le persone quando si trovano in un’area di alto livello quando l’incidenza è molto scarsa nel loro villaggio o nella loro zona. Capisco perfettamente perché le persone si sentano frustrate. ‘

Ha aggiunto: “C’è davvero la prospettiva che le aree siano in grado … di spostarsi verso il basso nella scala dei livelli”.

In precedenza, il segretario per gli alloggi Robert Jenrick ha detto che c’erano “tutte le ragioni per credere” che le restrizioni possano essere allentate in alcuni luoghi nelle prossime settimane – nonostante i parlamentari siano stati informati da altri ministri che ci sono poche possibilità che ciò accada prima di gennaio.

La signora Johnson che affronta la guerra con i suoi stessi parlamentari per il nuovo sistema di blocco che manterrà il 99% del paese sotto il livello 2 e 3 dopo il 2 dicembre.

Si pensa che fino a 70 parlamentari Tory, anche nelle zone centrali tradizionali come il Kent, stiano prendendo in considerazione la possibilità di ribellarsi dopo che è emerso che le persone potranno socializzare solo in casa e bere qualcosa senza mangiare nei pub in Cornovaglia, sull’Isola di Wight e sulle Isole di Scilly.

Gli alti conservatori hanno avvertito che il Primo Ministro dovrà affrontare la “più grande rivolta di questo Parlamento” quando il piano sarà sottoposto al voto dei Comuni martedì.

È improbabile che i laburisti si oppongano apertamente alle misure, il che significa che quasi certamente passeranno – ma un grande ammutinamento sarebbe un altro grande colpo per l’autorità di Johnson.

La rabbia sarà alimentata dagli ultimi dati ufficiali di oggi che mostrano che solo tre autorità locali in Inghilterra hanno visto aumentare i tassi di infezione da coronavirus la scorsa settimana.

Più della metà – 97 su 149 – ha visto il numero di casi di Covid precipitare di almeno il 25%, secondo il rapporto settimanale di sorveglianza delle infezioni di Public Health England.

Medway, East Sussex e Redbridge, a Londra, sono state le tre autorità a registrare un aumento delle infezioni da Covid-19, rispettivamente del 28,4%, 5,2% e 5%.

I capi dell’ospitalità affermano che tre quarti dei pub e dei ristoranti saranno resi “ non vitali ” dalle regole draconiane dopo che il blocco nazionale generale terminerà il 2 dicembre, che lascerà 32 milioni di persone nel Livello 2 e 23 milioni nel Livello 3.

Luoghi rurali come il villaggio di Penshurst nel Kent – che ha avuto solo tre casi nell’ultima settimana – sono stati immersi nel livello 3 perché rientrano in un’autorità locale con alti tassi di infezione.

In una serie di interviste questa mattina, il signor Jenrick ha cercato di raffreddare le tensioni sottolineando che ci sarà una revisione delle allocazioni dei livelli il 16 dicembre e saranno poi riesaminate ogni settimana.

‘È possibile. Ci sarà un punto di revisione tra 14 giorni, intorno al 16 dicembre. A quel punto, su consiglio degli esperti, esamineremo ogni area delle autorità locali e vedremo se c’è il potenziale per scendere di livello “, ha detto a Sky News .

Tuttavia, i parlamentari hanno detto a MailOnline che il ministro della salute Helen Whately ha detto ieri in una teleconferenza che c’erano poche possibilità di modifiche alle assegnazioni prima di gennaio. E fonti governative hanno detto al Times che avrebbe dovuto aspettare fino a quando l’impatto del rilassamento della “bolla di Natale” non fosse diventato chiaro.

Gli esperti di SAGE hanno anche messo in dubbio l’idea di turni in due settimane, avvertendo che non sarebbe stato abbastanza lungo per giudicare quale impatto stavano avendo le misure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.