Novembre 18, 2020 0

Coronavirus: Il nuovo test vocale AI potrebbe aiutare a rilevare se qualcuno ha o meno il coronavirus –

Coronavirus: Il nuovo test vocale AI potrebbe aiutare a rilevare se qualcuno ha o meno il coronavirus –

Il nuovo test vocale AI potrebbe presto rilevare COVID-19 scansionando il suono di qualcuno che conta per “ biomarcatori vocali ” del coronavirus

  • I ricercatori della Mayo Clinic hanno collaborato con Vocalis Health, Inc, una società di intelligenza artificiale con sede in Israele
  • Hanno sviluppato un test vocale AI che cerca biomarcatori vocali per determinare se qualcuno ha o meno il coronavirus
  • Gli utenti sono tenuti a registrare suoni come tenere le vocali, contare da 50 a 70 e persino descrivere un’immagine in grande dettaglio
  • Una volta caricata la registrazione, i risultati indicano che il rischio di avere COVID-19 è “basso”, “medio” o “alto”
  • Vocalis sta attualmente lavorando con i paesi asiatici per utilizzare lo strumento come metodo di screening in modo che i lavoratori possano tornare al loro lavoro

È noto che i test con tampone nasale e sputi sono molto accurati nel rilevare se qualcuno ha contratto o meno COVID-19.

Ma un test vocale potrebbe determinare se una persona ha il virus?

I ricercatori della Mayo Clinic, a Rochester, Minnesota, hanno collaborato con Vocalis Health, Inc, una società di intelligenza artificiale con sede in Israele, per scoprirlo.

Dicono che gli esseri umani possono avere biomarcatori vocali che possono aiutare i medici a dire alle persone se sono stati infettati e che lo strumento potrebbe essere utilizzato dalle aziende per garantire che i lavoratori possano tornare in sicurezza ai loro uffici.

I ricercatori della Mayo Clinic hanno collaborato con Vocalis Health, Inc, una società di intelligenza artificiale con sede in Israele per sviluppare un test vocale di intelligenza artificiale che cerca biomarcatori vocali per determinare se qualcuno ha o meno COVID-19

Gli utenti sono tenuti a registrare suoni come tenere le vocali, contare da 50 a 70 e persino descrivere un'immagine in grande dettaglio

Una volta caricata la registrazione, i risultati indicano che il rischio di contrarre COVID-19 è

Gli utenti sono tenuti a registrare suoni come tenere le vocali, contare da 50 a 70 e persino descrivere un’immagine in grande dettaglio (a sinistra). Una volta caricata la registrazione, i risultati indicano che il rischio di contrarre COVID-19 è “basso”, “medio” o “alto” (a destra)

“Il corpo ci sta inviando molti segnali a cui non prestiamo attenzione”, ha detto il dottor Amir Lerman, direttore della ricerca cardiovascolare presso la Mayo Clinic WCCO.

‘Quando parliamo di voce, non è esattamente quello che tu e io possiamo sentire. La voce è uno spettro di molte frequenze. ‘

La Mayo Clinic e Vocalis hanno lavorato insieme prima di utilizzare l’IA per identificare biomarcatori vocali per l’ipertensione polmonare, un tipo di condizione di ipertensione che colpisce le arterie nei polmoni e il lato destro del cuore.

La condizione è difficile da diagnosticare precocemente perché spesso viene persa negli esami di routine ei sintomi possono essere scambiati per segni di altre condizioni cardiache.

Allo stesso modo, i sintomi del COVID-19 spesso si sovrappongono a quelli di virus meno mortali come il comune raffreddore e l’influenza.

“I nostri primi dati indicano che abbiamo un segnale sia nei pazienti sintomatici che asintomatici”, ha detto a WCCO Tal Wenderow, Presidente e CEO di Vocalis,

Per fare il test, gli utenti visitano il sito di Vocalis sito web e fare clic sulla scheda che dice “Take the COVID-19 Voice Study Now”.

Dopo aver inserito alcune informazioni personali come età, sesso e posizione, agli utenti viene detto che registreranno la loro voce mentre leggono ad alta voce varie frasi e suoni.

Ciò include tenere le vocali, contare da 50 a 70 e persino descrivere un’immagine in grande dettaglio.

Una volta caricata la registrazione, i risultati indicano che il rischio di contrarre COVID-19 è “basso”, “medio” o “alto”.

“Trasferiamo la voce dal dominio vocale al dominio dell’immagine”, ha detto Wenderow a WCCO.

“Quindi, ogni voce che arriva la traduciamo in un’immagine e la confrontiamo e guardiamo a quella correlazione.”

Wenderow ha detto alla stazione di notizie che la sua azienda sta attualmente lavorando con i paesi dell’Asia per utilizzare lo strumento per aiutare i lavoratori a tornare sul posto.

Il team spera presto di pubblicare i risultati in una rivista di revisione tra pari e di rendere lo strumento di screening standard presso la Mayo Clinic.

Annuncio pubblicitario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.