Novembre 24, 2020 0

Coronavirus: Il coronavirus potrebbe essere FERMATO se il 70% del pubblico indossasse maschere facciali, suggerisce lo studio

Coronavirus: Il coronavirus potrebbe essere FERMATO se il 70% del pubblico indossasse maschere facciali, suggerisce lo studio

Il coronavirus potrebbe essere “ debellato ” se il 70% delle persone indossasse maschere chirurgiche o N95 in pubblico, ma le maschere di stoffa potrebbero non essere sufficienti per porre fine alla pandemia, afferma lo studio

  • I ricercatori hanno esaminato tre tipi di maschere facciali: N95, maschere chirurgiche e maschere in tessuto
  • Hanno scoperto che gli N95 erano i migliori per filtrare le goccioline delle dimensioni di aerosol, che possono rimanere sospese nell’aria per lunghi periodi di tempo
  • Sebbene le maschere di stoffa siano meno efficaci, l’uso di una combinazione di tessuti anziché di un tipo consente la migliore filtrazione e la fuoriuscita del calore
  • Il team ha stabilito che la pandemia potrebbe essere frenata se il 70% delle persone indossasse maschere per il viso perché il tasso di riproduzione sarebbe sceso al di sotto di 1,0

La pandemia di coronavirus potrebbe essere frenata se almeno il 70% del pubblico indossasse maschere, suggerisce un nuovo studio.

I ricercatori hanno esaminato la fisica dei rivestimenti facciali della differenza, compreso il loro materiale e design.

Hanno scoperto che i tre tipi più comuni di maschere facciali – N95, maschere chirurgiche e maschere facciali – aiutano a ridurre i tassi di riproduzione (Rt), il che significa che meno persone vengono infettate a causa della distanza sociale.

Tuttavia, il team ha anche scoperto che solo gli N95 erano i più efficaci nel filtrare minuscole particelle infettive che possono rimanere sospese nell’aria per lunghi periodi e scavare in profondità nei polmoni.

Un nuovo studio ha rilevato che gli N95 erano i migliori per filtrare goccioline di dimensioni di aerosol, che possono rimanere sospese nell’aria per lunghi periodi di tempo

Per lo studio, pubblicato sulla rivista Fisica dei fluidi, il team ha esaminato la ricerca sulle maschere facciali e su come filtrano o bloccano il virus.

Hanno analizzato il modo in cui le maschere proteggono dalle goccioline di fluido che vengono espulse quando una persona tossisce, starnutisce, canta o addirittura respira.

Le goccioline più grandi, che vanno da cinque a 10 micron, circa sette volte più piccole del diametro di un capello umano, sono le più comuni.

Tuttavia, le goccioline più piccole sono forse più pericolose perché possono aerosol e rimanere sospese nell’aria per lunghi periodi di tempo.

Tra i tre tipi di studi sulle maschere – N95, maschere chirurgiche, maschere in tessuto – sono stati trovati solo N95 per filtrare goccioline delle dimensioni di aerosol.

I ricercatori hanno scoperto che le maschere realizzate con materiali polimerici ibridi possono filtrare le particelle e anche raffreddare il viso.

Ciò significa utilizzare un mix di materiale per un rivestimento del viso come cotone, poliestere, chiffon, seta, flanella.

Quando sono stati utilizzati più strati e una combinazione di tessuti diversi, consente la migliore filtrazione e la fuoriuscita del calore.

“Potrebbe esserci una relazione tra la resistenza respiratoria e la resistenza al flusso della maschera facciale che dovrà essere studiata per un intervallo di utilizzo della maschera”, ha detto il dottor Heow Pueh Lee, professore associato di meccanica applicata presso la National University of Singapore.

Inoltre, la condizione ambientale nello spazio compartimentale all’interno della maschera facciale dovrà essere quantificata in modo più accurato utilizzando sensori miniaturizzati e lo sviluppo di repliche umane per tali studi

Lo studio ha anche scoperto che l’uso regolare di maschere facciali fa scendere il tasso Rt al di sotto di 1.0.

“I risultati suggeriscono che l’uso coerente di maschere facciali efficienti, come le maschere chirurgiche, potrebbe portare all’eradicazione della pandemia se almeno il 70% dei residenti usasse tali maschere in pubblico in modo coerente”, ha detto l’autore Sanjay Kumar, assistente professore di ingegneria come UC Berkeley.

“Anche le maschere di stoffa meno efficienti potrebbero rallentare la diffusione se indossate in modo coerente.”

Viene dopo che l’ex commissario della FDA, il dottor Scott Gottlieb, ha scritto un editoriale in Il giornale di Wall Street, in cui ha incoraggiato l’americano a comprare maschere migliori

In particolare, ha raccomandato l’N95, o un suo equivalente, per la sua comprovata capacità di bloccare almeno il 95 percento. di piccole particelle

Gottlieb ha detto che la prossima migliore opzione è una maschera chirurgica e, se non altro è disponibile, acquistare maschere di stoffa realizzate con miscele di cotone-poliestere.

Annuncio pubblicitario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.