Novembre 6, 2020 0

Coronavirus: I nuovi casi quotidiani di coronavirus negli Stati Uniti aumentano di quasi il 20%, raggiungendo quasi 122.000: Aggiornamenti sul coronavirus: NPR

Coronavirus: I nuovi casi quotidiani di coronavirus negli Stati Uniti aumentano di quasi il 20%, raggiungendo quasi 122.000: Aggiornamenti sul coronavirus: NPR

Giovedì una donna reagisce mentre lascia il centro WorkNet del Department of Employment Security dell’Illinois ad Arlington Heights, Illinois. Lo stato ha segnalato un picco di quasi 10.000 nuovi casi di coronavirus. Segnala anche il più grande picco nelle richieste di disoccupazione di tutti gli stati a causa della pandemia.

Nam Y. Huh / AP


nascondi didascalia

alterna didascalia

Nam Y. Huh / AP

Una donna reagisce giovedì mentre lascia il centro WorkNet del Department of Employment Security dell’Illinois ad Arlington Heights, Illinois. Lo stato ha segnalato un picco di quasi 10.000 nuovi casi di coronavirus. Segnala anche il più grande picco nelle richieste di disoccupazione di tutti gli stati a causa della pandemia.

Nam Y. Huh / AP

Gli Stati Uniti hanno registrato quasi 122.000 nuovi casi giornalieri di coronavirus nei dati rilasciati venerdì, un forte aumento rispetto al giorno precedente che ha visto il primo aumento a sei cifre del paese dall’inizio della pandemia.

Secondo Johns Hopkins University, 121.888 nuovi casi confermati sono stati aggiunti al conteggio di giovedì, che ora ammonta a oltre 9,6 milioni da quando il primo caso è stato diagnosticato negli Stati Uniti a gennaio. Lo stesso giorno, sono stati registrati altri 1.210 decessi per COVID-19. Quasi 235.000 americani sono morti a causa di COVID-19 da gennaio.

Il drammatico aumento dei casi nelle ultime settimane fa parte dell’ultima ondata di infezioni che ha colpito il Midwest e il Nordest, dove sono aumentati anche i ricoveri. Più di 53.000 persone in tutta la nazione sono state curate negli ospedali per COVID-19 a partire da giovedì, una cifra che non si vedeva dall’inizio di agosto, secondo il Progetto di monitoraggio COVID.

I Centers for Disease Control and Prevention hanno affermato all’inizio di questa settimana che il numero medio di casi giornalieri è aumentato del 20% in un periodo di sette giorni e che i casi sono aumentati nel 79% delle giurisdizioni degli Stati Uniti.

Nel conteggio pubblicato venerdì, l’Illinois ha registrato quasi 10.000 nuovi casi, il Michigan quasi 7.000 e l’Iowa più di 5.000. Ohio e Indiana hanno riportato più di 4.000 nuove diagnosi. Il Minnesota era a poco meno di 4.000.

In Illinois, il governatore JB Pritzker ha avvertito che il L’aumento di nuove infezioni nello stato potrebbe far presagire un ritorno a misure di sanità pubblica più rigorose.

“Se l’attuale traiettoria continua, se i nostri ospedali continuano a riempirsi, se sempre più persone continuano a perdere la vita a causa di questa malattia, implementeremo ulteriori mitigazioni in tutto lo stato, che nessuno, e intendo nessuno, vuole”, ha detto giovedì in un briefing quotidiano sulla pandemia.

L’aumento dei casi a livello nazionale nelle ultime settimane ha seguito gli ultimi giorni della campagna elettorale, vista in gran parte come un referendum sulla gestione della pandemia da parte del presidente Trump.

Trump ha ripetutamente cercato di minimizzare la gravità della malattia e di screditare i suoi consulenti scientifici. Negli ultimi giorni della campagna, ha suggerito di licenziare il massimo esperto di malattie infettive della nazione, il dottor Anthony Fauci, che a giugno predisse che erano possibili 100.000 casi al giorno se le azioni per mitigare la diffusione del virus non fossero aumentate.

Sebbene gli Stati Uniti siano responsabili del maggior numero di infezioni, anche il resto del mondo è alle prese con picchi nei casi. Gran parte dell’Europa ha visto rinnovate restrizioni volte a reprimere il virus, con Regno Unito, Germania, Grecia e Polonia che ordinano nuovi blocchi.

Nel frattempo, l’Organizzazione mondiale della sanità ha detto venerdì che la Danimarca – che ha segnalato un focolaio di una mutazione del coronavirus negli allevamenti di visoni – stava adottando misure per prevenire “un nuovo serbatoio animale” per il patogeno.

Parlando a Ginevra, Mike Ryan, il massimo esperto di emergenze dell’OMS, ha affermato che anche i suini e il pollame sono stati sottoposti a biosicurezza “molto rigorosa” in Danimarca per impedire al coronavirus di superare la barriera delle specie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.