Ottobre 28, 2020 0

Coronavirus: Coronavirus USA: 94mila bambini infettati in due settimane, 800mila in totale

Coronavirus: Coronavirus USA: 94mila bambini infettati in due settimane, 800mila in totale

Secondo un nuovo rapporto, le infezioni da coronavirus tra i bambini americani costituiscono l’11% di tutti i casi negli Stati Uniti.

A partire dal 22 ottobre, 792.188 giovani sono stati diagnosticati con COVID-19, secondo l’American Academy of Pediatrics (AAP).

Solo circa 100.000 bambini erano risultati positivi entro la fine di luglio, il che significa che quasi il 90% dei casi si è verificato negli ultimi tre mesi.

Il rapporto rileva inoltre che più del 10% di tutte le infezioni pediatriche sono state diagnosticate nelle ultime due settimane.

Al 22 ottobre, 792.188 bambini statunitensi sono risultati positivi al coronavirus, rappresentando l’11% di tutti i casi negli Stati Uniti (sopra)

Nelle ultime due settimane, sono stati segnalati 94.555 casi di COVID-19 di nuovi bambini, un aumento del 14% rispetto alle due settimane precedenti (sopra)

Nelle ultime due settimane, sono stati segnalati 94.555 casi di COVID-19 di nuovi bambini, che rappresenta un aumento del 14% rispetto alle due settimane precedenti (sopra)

Fino al 6,9% di tutti i casi pediatrici di COVID-19 ha portato al ricovero e fino allo 0,15% è deceduto.  Nella foto: Penny Brown, 2 anni, è tenuta in braccio da sua madre Heather Brown mentre le viene leggermente tamponato il naso durante un test per COVID-19 a Seattle, Washington, il 28 agosto

Fino al 6,9% di tutti i casi pediatrici di COVID-19 ha portato al ricovero e fino allo 0,15% è deceduto. Nella foto: Penny Brown, di 2 anni, è tenuta in braccio da sua madre Heather Brown mentre il suo naso viene leggermente tamponato durante un test per COVID-19 a Seattle, Washington, il 28 agosto

Secondo il rapporto, il tasso complessivo di casi di coronavirus pediatrico è di 1.053 infezioni ogni 100.000 bambini nella popolazione.

Tra l’8 e il 22 ottobre sono stati segnalati 94.555 nuovi casi di COVID-19 di bambini sorprendentemente alti.

Il salto da 697.633 a 792.188 significa che c’è stato un aumento del 14% nelle ultime due settimane.

Attualmente, ci sono 11 stati che riferiscono che il 15% o più dei loro casi cumulativi sono tra bambini: Wyoming, South Carolina, Tennessee, North Dakota, New Mexico, Minnesota, Alaska, Montana, Oregon, Wisconsin e Kentucky.

Il Wyoming ha il maggior numero di casi con oltre il 25% di tutti i casi dello stato tra i suoi residenti più giovani.

Nel frattempo, solo due posti negli Stati Uniti – New Jersey e New York City – hanno riferito che meno del cinque percento dei loro casi sono tra bambini.

Attualmente, ci sono 11 stati che riferiscono che il 15% o più dei loro casi cumulativi sono tra bambini (sopra)

Attualmente, ci sono 11 stati che riferiscono che il 15% o più dei loro casi cumulativi sono tra bambini (sopra)

Inoltre, nelle ultime due settimane, nove stati hanno registrato un aumento del 25% dei casi infantili: Alaska, Montana, New Hampshire, New Mexico, North Dakota, South Dakota, Utah, Wisconsin e Wyoming.

Dall’inizio della pandemia, i bambini hanno compensato tra il 5% e il 16,9% del totale dei test statali.

Al 22 ottobre, tra lo 0,6% e il 6,9% di tutti i casi di COVID-19 di bambini ha portato al ricovero in ospedale

Fino allo 0,15% di tutti i bambini con il virus è morto e 16 stati non hanno segnalato decessi pediatrici.

“In questo momento, sembra che la malattia grave dovuta a COVID-19 sia rara tra i bambini”, si legge nel rapporto AAP.

“Tuttavia, gli stati dovrebbero continuare a fornire rapporti dettagliati su casi di COVID-19, test, ricoveri e mortalità per età e razza / etnia in modo che gli effetti del COVID-19 sulla salute dei bambini possano essere documentati e monitorati”.

L’AAP raccomanda che i bambini, come gli adulti, indossino maschere, evitino grandi folle nei luoghi pubblici e socialmente distanti.

Il gruppo suggerisce anche che i bambini di età pari o superiore a sei mesi ricevano un vaccino antinfluenzale prima della fine di ottobre per evitare una possibile “twindemic” nel prossimo inverno.

Durante l’estate, il presidente Donald Trump ha costantemente affermato che i bambini sono “essenzialmente immuni” dal COVID-19 durante le sue richieste di riapertura delle scuole.

“Potrebbe esserci un caso, una minuscola, minuscola frazione di morte, minuscola frazione, e miglioreranno molto rapidamente”, ha detto Trump durante una conferenza stampa alla Casa Bianca ad agosto.

‘Penso per la maggior parte, [kids] non si ammalano molto, non lo prendono facilmente e … non lo trasferiscono ad altre persone, o certamente non molto facilmente. ‘

Tuttavia, almeno 1.000 bambini che hanno avuto COVID-19 o sono stati intorno a qualcuno con il virus hanno sviluppato una sindrome infiammatoria multisistemica nei bambini (MIS-C), una condizione in cui diverse parti del corpo si infiammano.

Inoltre, un centro per il controllo e la prevenzione delle malattie rapporto di un campo estivo notturno in Georgia sembrava indicare che i bambini sono suscettibili al coronavirus e possono infettare gli altri.

Dei 344 campeggiatori e membri dello staff testati, a 260 è stato diagnosticato il virus dopo aver trascorso insieme meno di una settimana, principalmente senza indossare maschere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.