Dicembre 29, 2020 0

Coronavirus: Coronavirus UK: il tasso R è salito di nuovo a un possibile 1,3, avverte SAGE

Coronavirus: Coronavirus UK: il tasso R è salito di nuovo a un possibile 1,3, avverte SAGE

Il tasso di coronavirus R in Gran Bretagna è salito tra 1,1 e 1,3 ed è almeno uno o superiore in ogni regione dell’Inghilterra ad eccezione del nord-est e del nord-ovest.

I consiglieri governativi di SAGE hanno stimato oggi che l’epidemia si sta diffondendo più rapidamente a Londra e nell’Est dell’Inghilterra, dove la R potrebbe raggiungere uno scioccante 1,5.

R è un numero utilizzato per mostrare quante persone ogni persona che prende il coronavirus infetta prima di guarire. Deve essere uno o un valore inferiore per assicurarsi che l’epidemia si stia riducendo.

Questa settimana segna la terza settimana consecutiva in cui la cifra è aumentata da quando il blocco nazionale l’ha portata a 1,0 a novembre.

SAGE, che è guidato dal capo scienziato Sir Patrick Vallance, ha dichiarato: “ Tutte le regioni dell’Inghilterra del NHS hanno stime di R superiori o comprese tra 1, suggerendo che l’epidemia sta crescendo in gran parte del paese, con Londra, il sud-est e il Est dell’Inghilterra nettamente superiore a 1 ‘.

Le stime, che tengono conto dei dati fino al 18 dicembre, quindi non includono alcun effetto delle regole di livello quattro a Londra e nel sud-est, arrivano quando un nuovo ceppo più contagioso del coronavirus sta rapidamente diventando dominante nel sud.

La variante, ora nota come B.1.1.7, si è diffusa a macchia d’olio nella capitale e nelle contee di origine e si pensa che sia sulla buona strada per diventare la versione principale del coronavirus in circolazione nel Regno Unito.

Il professor Neil Ferguson, un prolifico epidemiologo e consigliere governativo soprannominato “Professor Lockdown”, ha affermato oggi che sembra aver innescato “focolai esplosivi” nelle scuole di Londra.

Le preoccupazioni per la versione a rapida diffusione del virus e l’aumento dei tassi di infezione – ieri ha visto la maggior parte dei casi annunciati di qualsiasi giorno dell’epidemia fino ad ora – dovrebbero lasciare parti del paese nelle regole di blocco totale di livello quattro dal Santo Stefano, con I duri misurano potenzialmente sulle carte per Surrey, Essex, Sussex, Oxfordshire, Suffolk e Hampshire.

Il segretario alla sanità Matt Hancock terrà una conferenza stampa questo pomeriggio dopo che ministri e scienziati si sono incontrati questa mattina per discutere se è necessario apportare modifiche al sistema di tiering prima della revisione prevista per il 30 dicembre.

Il West Sussex e le parti di East Sussex, Surrey e Hampshire non ancora nella fascia più alta potrebbero essere incluse già a Santo Stefano.

Sono allo studio anche Burnley nel Lancashire, dove il tasso di infezione è attualmente di 438 ogni 100.000 persone, e Lincoln e Boston nel Lincolnshire, che hanno entrambi tassi superiori a 400.

Al contrario, Gosport nell’Hampshire, che è già soggetto a misure di livello 4, ha 159 casi ogni 100.000 e l’area di Chiltern nel Buckinghamshire ne ha 202.

La cifra del tasso R è più alta nell’Est dell’Inghilterra ea Londra, con un valore possibile compreso tra 1,2 e 1,5. Ciò significa che ogni 10 persone infette infetterà tra le 12 e le 15 persone in più.

Il valore R in Inghilterra nel suo insieme è compreso tra 1,1 e 1,4, ed è più basso nel nord-est e nello Yorkshire, e nel nord-ovest, dove è compreso tra 0,9 e 1,1.

Nelle ultime settimane nelle scuole di Londra si sono verificati focolai di coronavirus `` esplosivi '', ha rivelato oggi il `` Professor Lockdown '' Neil Ferguson

Nelle ultime settimane nelle scuole di Londra si sono verificati focolai di coronavirus “ esplosivi ”, ha rivelato oggi il “ Professor Lockdown ” Neil Ferguson

Le regioni settentrionali sono gli unici luoghi in cui SAGE pensa che la R potrebbe essere inferiore a uno e che i focolai potrebbero diminuire.

Nel sud-ovest, che è stata una delle parti meno colpite del paese durante tutto l’anno, si stima che sia compresa tra 1.0 e 1.2.

COME È CAMBIATA LA TARIFFA DALL’ULTIMA SETTIMANA?

LA ZONA

UK

Inghilterra

est

Londra

Midlands

NE e Yorks

Nord Ovest

Sud-est

Sud-ovest

QUESTA SETTIMANA

1.1 – 1.2

1.1 – 1.4

1.2 – 1.5

1.2 – 1.5

1.0 – 1.2

0.9 – 1.1

0.9 – 1.1

1.2 – 1.4

1.0 – 1.2

LA SETTIMANA SCORSA

0.9 – 1.0

1.1 – 1.3

1.2 – 1.4

1.1 – 1.3

1.0 – 1.2

0.9 – 1.1

0.9 – 1.1

1.1 – 1.3

0.9 – 1.2

La stima R di SAGE è in ritardo di circa due o tre settimane a causa del modo in cui raccoglie i dati sulle morti di Covid e sui tassi di ospedalizzazione, quindi le sue stime odierne non riflettono il quadro attuale dell’epidemia nel Regno Unito.

I tassi di infezione hanno iniziato a raddoppiare ogni settimana ora, il che significa che il vero tasso di R potrebbe essere peggiore di quanto afferma il rapporto di oggi.

La scorsa notte il Dipartimento della Salute ha rivelato che altre 36.804 persone hanno contratto il virus nelle 24 ore precedenti a martedì, rispetto alle 18.405 della settimana prima.

Arriva quando il professor Ferguson ha avvertito che nelle ultime settimane si sono verificati focolai di coronavirus “ esplosivi ” nelle scuole di Londra e nel sud-est, tra i timori che il ceppo mutante del virus che affligge la capitale e la cintura dei pendolari renda i bambini più suscettibili all’infezione da Covid-19 .

Il professor Ferguson – che ha lasciato SAGE dopo essere stato sorpreso a infrangere le regole di distanziamento sociale per incontrare il suo amante sposato durante il primo blocco della Gran Bretagna – ha detto che da novembre c’erano stati “rapporti aneddotici” di gruppi “più esplosivi” nelle scuole.

L’epidemiologo dell’Imperial College di Londra, che fa ancora parte dei sottogruppi SAGE NERVTAG e SPI-M, ha affermato che si è aggiunto a un crescente corpo di dati che mostrano che la nuova variante sta costituendo una percentuale insolitamente ampia di casi nei bambini.

Era molto improbabile che i bambini venissero infettati da precedenti ceppi di Covid – il che era insolito perché molte infezioni virali come l’influenza si trasmettono più facilmente nei giovani – ed era estremamente raro che qualcuno di età inferiore ai 16 anni sviluppasse sintomi

Tuttavia, il professor Ferguson ha affermato che i cambiamenti nella nuova variante potrebbero rendere i bambini “più simili agli adulti” in termini di quanto sia facile per il virus infettarsi e diffondersi tra di loro.

Lo scienziato ha anche avvertito che il ceppo – ritenuto fino al 70% più contagioso del normale Covid – circolerà già “nella stragrande maggioranza, se non in tutti” i paesi europei, nonostante solo una manciata di casi confermati.

Gli esperti dicono che la variante è stata individuata solo grazie alle capacità di sequenziamento genetico leader nel mondo della Gran Bretagna e probabilmente sarebbe stata persa se fosse emersa in altre nazioni.

Il Regno Unito è diventato un paria continentale questa settimana quando i paesi dell’UE hanno chiuso i loro confini ai viaggiatori britannici nel tentativo di contenere la diffusione della variante.

Il professor Ferguson ha dichiarato oggi alla Commissione Scienza e Tecnologia della Camera dei Comuni: “Ci sono rapporti aneddotici secondo cui le ultime settimane hanno visto focolai scolastici più esplosivi a Londra e nel sud-est dell’Inghilterra, ma al momento sono solo aneddoti.

Ma ha aggiunto: “Si vede un aumento della proporzione statisticamente significativa di casi nei minori di 15 anni per la variante rispetto alla non variante.

‘Oltre a questo non sappiamo nulla. Potrebbero esserci diverse ipotesi sul perché potrebbe essere così.

‘Uno di questi è che forse … i bambini sono più suscettibili a questa variante.

“Per i ceppi precedenti di questo virus sappiamo che i bambini avevano meno probabilità di essere infettati e certamente meno probabilità di avere sintomi rispetto agli adulti, il che è insolito per un virus respiratorio”.

“Una possibilità è che questo virus sia cambiato in un modo che non colpisce particolarmente i bambini, ma rende i bambini un po ‘più simili agli adulti. O in termini di sintomi o replicazione o trasmissione virale, o entrambi.

«Ma ancora una volta siamo agli inizi. Abbiamo pochissime prove biologiche dirette, per non parlare di quelle sperimentali, che sia così.

‘Al momento abbiamo un’osservazione che c’è un leggero cambiamento nella distribuzione per età che sarebbe coerente con una qualsiasi di queste ipotesi.

‘Ma vorrei sottolineare: sebbene sia un cambiamento significativo, non è un cambiamento enorme. È relativamente piccolo.

Il professor Neil Ferguson ha detto a MPS che il nuovo ceppo è “ovunque ora” nel Regno Unito, ma ha affermato di anticipare l’impatto delle nuove restrizioni di livello 4 e le misure rigorose riviste nel periodo natalizio altrove avrebbero un impatto positivo sulla crisi del Regno Unito.

Ha detto: ‘Le scuole sono ora chiuse, siamo in una situazione di quasi isolamento in tutto il paese. I tassi di contatto sono inferiori nel periodo natalizio.

“Mi aspetto, anche se esito a fare qualsiasi tipo di previsione, nelle prossime due settimane assisteremo ad un appiattimento della curva. Vedremo almeno un rallentamento della crescita.

“La domanda cruciale è cosa accadrà a gennaio e fino a che punto vogliamo rendere le misure di sanità pubblica più uniformi in tutto il paese se la nuova variante è ovunque”.

Martedì il professor Ferguson ha suggerito per la prima volta che il nuovo ceppo era più contagioso per i bambini rispetto alla versione precedente.

Ma i membri di COVID-19 Genomics UK (COG-UK) oggi hanno affermato di “non avere familiarità” con alcun dato che suggerisca che questo potrebbe essere il caso.

COG-UK ha esaminato la genetica di oltre 160.000 casi di coronavirus nel Regno Unito e osserva costantemente come si evolve il virus per vedere se una qualsiasi delle mutazioni è importante, come è diventata questa chiamata VUI-202012/1.

Hanno detto che non erano stati ancora registrati abbastanza casi della nuova variante e che sono necessari più dati per fare commenti su come influisce su gruppi specifici.

Il professor Ferguson afferma che il numero di casi della nuova variante nei minori di 15 anni è significativamente più alto rispetto ad altri ceppi, sebbene abbia ammesso non ci sono ancora prove sufficienti per dimostrare la teoria.

Gli scienziati hanno suggerito che i bambini potrebbero essere più suscettibili alla nuova variante del virus perché è più in grado di attaccarsi ai recettori ACE-2 delle persone che il virus utilizza per entrare nel corpo.

Non è chiaro se questo sia un effetto specifico per i bambini o solo un sottoprodotto del fatto che questa variante può essere più contagiosa per le persone di tutte le età.

I timori che possa diffondersi più rapidamente tra i bambini sono motivo di preoccupazione perché gli sforzi di distanziamento sociale sono più difficili da imporre ai giovani.

Le scuole potrebbero essere chiuse nel nuovo anno se la variante non può essere tenuta sotto controllo e viene scoperta nei bambini.

Public Health England ha detto che stava facendo più ricerche per capire come la variante colpisce i bambini.

Nel frattempo, il professor Ferguson ha detto oggi al comitato dei comuni che era probabile che il ceppo stesse già circolando in tutti i paesi europei.

Ha detto che il fatto che la Danimarca, che ha anche un solido programma di sequenziamento genomico, abbia rilevato 10 casi ha segnalato che altri paesi dell’UE più popolosi probabilmente avevano già casi che non erano stati rilevati.

Ha aggiunto: “Suggerirebbe, quasi certamente a mio avviso, che questo virus [strain] è stato introdotto nella maggior parte dei paesi europei, se non in tutti, al momento “.

Non si sa ancora molto sulla nuova variante del virus, che è stata portata all’attenzione del pubblico per la prima volta la scorsa settimana.

I casi sembravano essere esplosi nel Regno Unito a metà novembre e ora è in procinto di diventare il ceppo dominante del paese.

Gli esperti dicono che ne sono stati trovati esempi in tutti gli angoli dell’Inghilterra, così come in Scozia e Galles, e che sta rapidamente sostituendo altre versioni del virus.

Si pensa che ciò sia dovuto al fatto che si è evoluto per essere più accattivante – Boris Johnson ha affermato che potrebbe essere fino al 70% più contagioso in una drammatica conferenza stampa nel fine settimana – anche se potrebbe ancora essere perché era nel posto giusto al momento giusto.

Gli esperti dicono che ci vorranno ancora un paio di settimane prima che siano emersi dati sufficienti per trarre conclusioni sugli effetti della nuova variante del virus.

Poiché la maggior parte delle persone infettate da esso ha contratto il virus a novembre, non sono ancora fuori dal lasso di tempo di possibile grave Covid-19 o morte.

Di solito ci vogliono circa quattro settimane prima che qualcuno si riprenda completamente o muoia dopo aver preso il virus, ha detto COG.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.