Gennaio 6, 2021 0

Coronavirus: Coronavirus UK: i dati del governo suggeriscono che i casi di super strain sono in calo

Coronavirus: Coronavirus UK: i dati del governo suggeriscono che i casi di super strain sono in calo

I casi della nuova variante superinfettiva del coronavirus hanno iniziato a stabilizzarsi e persino a diminuire a Londra, nell’est e nel sud-est durante le vacanze scolastiche di Natale.

I grafici presentati stasera in una conferenza stampa di Downing Street hanno mostrato la percentuale di test positivi causati dalla nuova variante che sembravano cadere nella capitale e nel sud-est, e appiattirsi nell’est.

Il professor Chris Whitty, ufficiale medico capo dell’Inghilterra, ha detto che c’erano “i primi segnali di un certo livellamento”.

Ha esortato le persone a non “interpretare eccessivamente” il cambiamento, ma i suoi commenti offrono un barlume di speranza che il ceppo in rapida diffusione possa essere contenuto con le rigide regole di Livello Quattro.

Gli esperti hanno pubblicato un documento terrificante il mese scorso che suggeriva che anche un blocco nazionale totale con la chiusura delle scuole – come quella del marzo 2020 e quella iniziata oggi – potrebbe non essere sufficiente per fermare il virus infuriato.

Ma i dati dell’Ufficio per le statistiche nazionali sembrano mostrare che il Livello Quattro ferma la sua diffusione anche quando le scuole sono chiuse.

Arriva in uno dei giorni più bui dell’epidemia in Gran Bretagna finora, con l’inizio di un terzo blocco nazionale, un record di 60.916 casi confermati e altre 830 persone morte.

Il primo ministro Boris Johnson ha detto che una persona su 50 in Inghilterra – più di un milione di persone – ora si pensa sia infettata dal virus mortale.

In un secondo brandello di notizie positive, il Primo Ministro ha affermato che 1,3 milioni di persone sono state vaccinate contro il Covid-19, un quarto di tutte le persone di età superiore agli 80 anni.

Un grafico presentato dal professor Chris Whitty ha mostrato che il numero di persone risultate positive alla nuova variante del coronavirus (linea blu) sembrava iniziare a scendere a Londra e nel sud-est verso la fine di dicembre, sebbene sia aumentato in altre regioni.

Il professor Chris Whitty ha affermato questo pomeriggio che la combinazione della stagione invernale e della nuova variante del coronavirus ha portato a un `` numero davvero molto elevato '' di persone infette da Covid-19

Il professor Chris Whitty ha affermato questo pomeriggio che la combinazione della stagione invernale e della nuova variante del coronavirus ha portato a un “ numero davvero molto elevato ” di persone infette da Covid-19

Spiegando l’andamento dei casi causati dalla nuova variante del coronavirus, il professor Whitty ha detto oggi: ‘Se guardiamo in giro per l’Inghilterra, quello che troviamo è che in ogni area c’è stato un aumento relativo della nuova variante di questo virus che si sta diffondendo Paese.

“L’aumento più rapido nell’est dell’Inghilterra, a Londra e nel sud-est, ma ora sta decollando anche in altre aree.

‘In alcune delle aree in cui è decollato al livello più alto e il livello quattro è stato introdotto durante un periodo in cui le scuole erano chiuse, potrebbero esserci alcune prime indicazioni di un certo livellamento, ma penso che non dovremmo interpretarlo eccessivamente.

“ È davvero chiaro che questa nuova variante è aumentata in tutte le parti del paese e quello che abbiamo visto è che nelle parti del paese che hanno avuto alcune delle tariffe più basse e hanno controllato le cose in precedenza, in particolare nel nord-est e Nel nord-ovest, ad esempio, il tasso di aumento di molti di questi è stato superiore a quello di alcune delle aree meridionali che hanno già tassi molto elevati “.

La nuova variante del virus, che ha una proteina “spike” mutata all’esterno che lo rende più efficace nell’invasione del corpo, è stata annunciata a novembre.

È stato fatto risalire a qualcuno nel Kent a settembre, che si ritiene sia il primo caso di esso in qualsiasi parte del mondo.

Da allora si è diffuso in tutto il mondo e in tutta la Gran Bretagna, causando un aumento delle infezioni da coronavirus nel Regno Unito alla fine del 2020.

Gli scienziati della London School of Hygiene hanno avvertito a dicembre che la variante potrebbe avere un tasso di trasmissione molto più alto del suo predecessore che anche i blocchi non sarebbero in grado di fermarlo più del raddoppio del bilancio delle vittime entro giugno.

La strategia britannica del vaccino Covid potrebbe aumentare il rischio di un altro ceppo mutante

La strategia di vaccinazione contro il coronavirus della Gran Bretagna potrebbe aumentare il rischio che un altro ceppo mutante del virus si evolva dandogli più tempo per mutare.

Il professor Chris Whitty, l’ufficiale medico capo dell’Inghilterra, ha ammesso oggi in un briefing di Downing Street che prolungare il tempo tra le dosi potrebbe far evolvere il virus.

Il governo la scorsa settimana ha svelato la sua controversa politica che vedrà alle persone una singola dose di un jab Covid senza che ne sia prevista una seconda.

Entrambi i vaccini finora approvati – uno prodotto da Pfizer e l’altro dall’Università di Oxford – si basano su due dosi per essere più efficaci, con loro idealmente distanziati di tre settimane l’uno dall’altro.

Ma nel tentativo di fermare la devastante seconda ondata di Covid-19, la Gran Bretagna ha abbandonato questa regola e ha deciso che estenderà il divario a 12 settimane in modo da poter somministrare a più persone una singola dose il prima possibile.

Il vantaggio sarà che milioni di persone in più finiranno per essere vaccinate nelle prossime settimane. Ma è possibile che i vaccini non funzionino altrettanto bene a lungo termine.

E il professor Whitty ha detto questo pomeriggio che potrebbe anche aumentare il rischio che una versione “mutante sfuggita” del virus si evolva per resistere all’immunità prodotta dai colpi.

Hanno scritto: “ È probabile che l’aumento della trasmissibilità porti a un grande aumento dell’incidenza, con i ricoveri e le morti per Covid-19 che si prevede raggiungeranno livelli più elevati nel 2021 rispetto a quelli osservati nel 2020, anche se le restrizioni a più livelli regionali implementate prima del 19 dicembre verranno mantenute.

Le nostre stime suggeriscono che è improbabile che misure di controllo di un rigore simile al blocco nazionale in Inghilterra nel novembre 2020 riducano il tasso di riproduzione effettivo [R number] a meno di uno, a meno che non vengano chiuse le scuole primarie, secondarie e le università ”.

Hanno continuato: “Prevediamo che è probabile che si verifichino grandi recidive del virus a seguito dell’allentamento delle misure di controllo”.

“Potrebbe essere necessario accelerare notevolmente la diffusione del vaccino per avere un impatto apprezzabile nella soppressione del conseguente carico di malattia.”

Sebbene il professor Whitty abbia affermato che le cifre che ha mostrato oggi erano solo un primo indizio che la variante potrebbe essere sotto controllo, hanno offerto speranza.

Se avevano iniziato a diminuire o anche solo ad appiattirsi in base alle misure Tier 4 in vigore a Natale, il nuovo blocco iniziato oggi – le regole più severe dal primo blocco a marzo – dovrebbe iniziare a ridurre i casi.

Nello stesso briefing di oggi Boris Johnson ha rivelato che una su 50 della popolazione dell’Inghilterra – circa un milione di persone – è infettata dal coronavirus poiché ha detto che 1,3 milioni di persone sono state vaccinate.

Il primo ministro ha detto a un briefing di Downing Street che la diffusione della versione mutante della malattia aveva reso impossibile evitare il blocco.

Ma ha insistito sul fatto che le misure possono tenere la situazione sotto controllo mentre i vaccini vengono lanciati, respingendo l’ansia di essere “troppo promettente” sostenendo che le categorie più vulnerabili possono ricevere colpi entro metà febbraio.

La portata del problema è stata sottolineata stasera dai dati, poiché il Regno Unito ha registrato un record di 60.916 casi, con un aumento di quasi il 15% martedì scorso. Il conteggio dei decessi è stato di 830, il doppio rispetto alla scorsa settimana.

Nessun nuovo caso della variante Covid sudafricana è stato individuato in due settimane

Nessun nuovo caso della variante Covid sudafricana è stato individuato in Gran Bretagna nelle ultime due settimane, in un barlume di speranza che la mutazione altamente contagiosa non abbia ancora messo radici nel paese.

Due infezioni con la forma mutante di Covid erano state identificate sul suolo britannico entro il 23 dicembre, ha annunciato il segretario alla sanità Matt Hancock prima di Natale. Gli esperti hanno avvertito che i due casi erano probabilmente “solo la punta dell’iceberg”.

Ma da allora nessun nuovo caso della variante – denominata 501.V2 – è stato dichiarato dai funzionari. Tuttavia, gli scienziati che monitorano il virus in continua evoluzione ammettono che il ceppo è “difficile da rintracciare”.

Gli esperti hanno sollevato preoccupazioni sulla variante sudafricana perché temevano che potesse essere ancora più contagiosa del ceppo mutato del Regno Unito che attualmente sta dilagando nel paese, chiamato B.1.1.7.

Un capo della vaccinazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha avvertito oggi che esiste una “preoccupazione teorica” ​​che potrebbe aggirare gli anticorpi innescati dai colpi. Ma gli scienziati devono ancora dimostrare che l’attuale raccolto di vaccini non protegge dalla variante.

I risultati di test rigorosi sono attesi entro poche settimane, con alcuni esperti che affermano che è improbabile che le mutazioni abbiano un impatto notevole sui vaccini.

Ma anche se lo facessero, gli scienziati affermano che la formula può essere modificata in pochi giorni per proteggere le persone dai ceppi mutanti.

Non ci sono prove che i ceppi di coronavirus sudafricani o britannici siano più mortali o causino sintomi più gravi rispetto ai ceppi precedenti.

Il signor Johnson ha detto che il totale di 1,3 milioni di vaccinati finora includeva 1,1 milioni di persone in Inghilterra e 650.000 persone di età superiore agli 80 – 23% di tutta quella fascia di età in Inghilterra.

“Ciò significa che quasi uno su quattro dei gruppi più vulnerabili avrà in due o tre settimane un livello significativo di immunità”, ha affermato.

“Questo è il motivo per cui credo che il comitato misto per la vaccinazione e l’immunizzazione avesse ragione a elaborare un programma per salvare il maggior numero di vite il più velocemente possibile.”

Il professor Whitty e Sir Patrick Vallance, capo consulente scientifico, hanno confermato che somministrare una singola dose del vaccino a più persone, piuttosto che la doppia dose raccomandata alla metà del numero, potrebbe potenzialmente incoraggiare le mutazioni.

Ma ha detto che i benefici per la salute pubblica di avere più persone con una certa resistenza erano maggiori.

“È una vera preoccupazione, ma una piccola preoccupazione reale all’interno del sistema”, ha detto. “Gli argomenti sulla salute pubblica sono davvero fortemente a favore.”

Sir Patrick ha avvertito che il virus cambierà comunque e che i vaccini dovranno essere modificati.

“Il virus probabilmente muterà … a quel punto saranno necessari diversi vaccini.”

Il signor Johnson ha anche colpito una nota cupa sulle scuole, rifiutandosi di affermare categoricamente che torneranno prima delle vacanze estive, anche se ha sottolineato che sarebbero la massima priorità.

Il leader laburista Keir Starmer ha detto che la repressione è stata “essenziale” e che i suoi parlamentari li sosterranno, garantendo efficacemente la loro approvazione alla Camera dei Comuni. Ma ha criticato il governo per non aver cambiato rotta prima e ha espresso seri dubbi sull’ottimismo sulla distribuzione dei vaccini.

“Il primo ministro ha detto che sette settimane – questo per consentire l’avvio del programma di vaccinazione per 13-14 milioni di persone”, ha detto Sir Keir.

«Questa è l’ambizione del primo ministro. Spero che non sia troppo promettente. Sarà una lotta e dobbiamo far funzionare tutto questo. ‘

Appena un giorno dopo aver esortato i genitori a rimandare indietro i loro figli, il signor Johnson ha dichiarato in un cupo discorso dal n. 10 che le scuole primarie e secondarie saranno chiuse da oggi, con solo la prole vulnerabile e la prole dei lavoratori chiave permesso di entrare.

Gli asili nido possono rimanere aperti. Ma agli studenti universitari viene detto di rimanere a casa e studiare a distanza, mentre gli esami GCSE e A-level non andranno avanti come previsto.

Gli adolescenti potrebbero non sapere per settimane come verranno sostituiti i loro esami, e Ofsted dovrebbe lanciare una consultazione, anche se fonti governative hanno affermato che alcuni piani di “emergenza” erano già stati presi in considerazione.

Secondo la nuova guida, pubblicata durante la notte, la vendita al dettaglio non essenziale, verrà ordinata la chiusura di tutte le strutture ricettive, palestre e piscine, con Rishi Sunak che dovrebbe presentare un altro pacchetto di supporto oggi tra i crescenti timori sull’impatto sull’economia.

Caffè, bar e ristoranti potranno servire da asporto, ma a causa delle misure draconiane della scorsa primavera, non potranno servire alcolici. Alle persone vulnerabili viene detto di fare scudo dove possibile.

Al pubblico ancora una volta è consentito uscire di casa solo per uno dei cinque motivi: andare a lavorare se necessario, fare la spesa, fare esercizio fisico – consentito con un’altra persona di un’altra famiglia, prendersi cura di qualcuno, o cercare aiuto medico o fuggire dalla minaccia come la violenza domestica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.