Gennaio 6, 2021 0

Coronavirus: Coronavirus: perché il Regno Unito NON ha approvato il vaccino Covid di Moderna?

Coronavirus: Coronavirus: perché il Regno Unito NON ha approvato il vaccino Covid di Moderna?

Il regolatore europeo dei farmaci ha approvato oggi il vaccino contro il coronavirus di Moderna e potrebbe ottenere rifornimenti in poche settimane a causa di un accordo raggiunto nell’estate dello scorso anno.

Ma la Gran Bretagna perderà l’accesso anticipato al vaccino perché ha ufficialmente lasciato l’UE la scorsa settimana e non ha effettuato il proprio ordine abbastanza presto per ottenere una fornitura esclusiva.

Le autorità di regolamentazione del Regno Unito non si sono affrettate ad approvare il vaccino quando le prove di fase tre sono terminate alla fine dello scorso anno perché non è stato possibile consegnarne alcuno fino alla primavera.

Ora dovranno fare la propria valutazione del jab perché il riporto automatico delle licenze concesse dall’UE si è concluso con la Brexit.

Il jab di Moderna, che sembra essere buono quanto quello di Pfizer / BioNTech e funziona allo stesso modo, è già utilizzato su membri del pubblico negli Stati Uniti.

Gli Stati Uniti hanno ottenuto i primi prelievi sulle forniture del jab in cambio del finanziamento della loro ricerca e sviluppo, e ad altri paesi sono state offerte consegne all’inizio del 2021.

Gli esperti dell’Agenzia europea per i medicinali hanno dato il sigillo di approvazione al vaccino oggi e la Commissione europea dovrebbe dargli l’approvazione finale entro poche ore in modo che possa iniziare a essere utilizzato.

L’Europa ha firmato un accordo ad agosto e potrebbe ottenere rifornimenti in poche settimane, capisce MailOnline.

Scienziati nel Regno Unito hanno affermato che non ordinare prima il vaccino di Moderna non è stato un errore perché sarebbe stato un azzardo ordinare un altro vaccino uguale a quello di Pfizer, entrambi che utilizzano la stessa tecnologia che non era mai stata provata prima del Covid-19.

Ma poiché la Gran Bretagna si sta affrettando a vaccinare milioni di persone ogni settimana e teme di essere ostacolata dalla carenza di approvvigionamento, un colpo in più avrebbe potuto essere una benedizione.

La Gran Bretagna sta attualmente utilizzando vaccini di Pfizer / BioNTech e Oxford University / AstraZeneca. Nella foto: Derek Davies Games riceve un jab a Merthyr Tydfil, Galles

Il direttore esecutivo dell’EMA, Emer Cooke, ha dichiarato oggi: “Questo vaccino ci fornisce un altro strumento per superare l’attuale emergenza.

‘È una testimonianza degli sforzi e dell’impegno di tutte le parti coinvolte che abbiamo questa seconda raccomandazione positiva sul vaccino a poco meno di un anno da quando la pandemia è stata dichiarata dall’OMS.

‘Come per tutti i medicinali, monitoreremo da vicino i dati sulla sicurezza e l’efficacia del vaccino per garantire una protezione continua del pubblico dell’UE.

Il segretario alla sanità ha detto che la Gran Bretagna ha ordinato sette milioni di dosi di jab di Moderna

Il segretario alla sanità ha detto che la Gran Bretagna ha ordinato sette milioni di dosi di jab di Moderna

“Il nostro lavoro sarà sempre guidato dalle prove scientifiche e dal nostro impegno a salvaguardare la salute dei cittadini dell’UE”.

Il vaccino di Moderna è stato il secondo ad annunciare i risultati dei suoi test clinici dell’ultima fase quando lo ha fatto a novembre, dopo Pfizer e BioNTech.

Hanno dimostrato che il vaccino sembrava prevenire il 94,5% dei casi di Covid.

Il segretario alla sanità Matt Hancock all’epoca salutò il vaccino come una “candela della speranza”, ma il Regno Unito non lo aveva preordinato.

Aveva effettuato i preordini per altri sette candidati, inclusi jab realizzati da Pfizer e BioNTech, Oxford University e AstraZeneca, Johnson & Johnson, GlaxoSmithKline, Valneva, Imperial College London e Novavax.

Moderna e Pfizer utilizzano la stessa tecnologia, che non era mai stata provata prima, quindi gli scienziati hanno detto che sarebbe stata una grande scommessa per il Regno Unito ordinarle entrambe.

Il giorno in cui sono stati pubblicati i risultati di Moderna è scoppiata una lotta, con i funzionari britannici che sono riusciti a concludere un accordo per cinque milioni di dosi prima che Hancock lo annunciasse in una conferenza stampa televisiva alle 17:00 di quel pomeriggio.

Il problema, tuttavia, era che il Regno Unito non avrebbe ricevuto nessuna delle dosi consegnate fino a marzo 2021 perché gli Stati Uniti avevano un contratto esclusivo per le prime 20 milioni di dosi perché il governo aveva dato così tanti finanziamenti all’azienda.

COME FUNZIONA IL VACCINO DI MODERNA?

Il vaccino di Moderna funziona allo stesso modo di Pfizer e BioNTech e sono tipi chiamati vaccini a mRNA.

Usano materiale genetico chiamato RNA dal coronavirus per indurre il corpo a produrre le proteine ​​”spike” che il virus utilizza per attaccarsi alle cellule all’interno del corpo.

Queste cellule quindi sembrano il vero virus per il sistema immunitario, quindi le attacca come se qualcuno fosse stato infettato da Covid. Usa anticorpi e cellule T per attaccare queste cellule modificate.

Nel processo crea anche la propria memoria di come distruggere esattamente qualsiasi cosa con le punte – cioè il vero coronavirus – nel caso in cui le incontri in futuro.

Moderna ha scoperto in prove che il suo vaccino, somministrato in due dosi, era “generalmente sicuro e ben tollerato”.

Ha detto che la maggior parte degli effetti collaterali erano lievi o moderati. Gli effetti “gravi” più comuni erano dolore al sito, ai muscoli o alle articolazioni; stanchezza e mal di testa. Questi, ha detto la società, erano “generalmente di breve durata”.

Moderna ha affermato che il suo vaccino può essere conservato in un normale frigorifero fino a un mese prima di essere distribuito, il che significa che sarà più economico da conservare e distribuire.

Sebbene debba essere spedito a -20 ° C (-4 ° F), non è troppo freddo per i normali congelatori da gestire.

Il vaccino di Pfizer e BioNTech, tuttavia, doveva essere mantenuto a -70 ° C (-94 ° F) in ogni momento fino a quando non stava per essere utilizzato, il che significa che per trasportarlo e conservarlo sono necessarie costose attrezzature specialistiche.

L’UE, che ha firmato un accordo per 80 milioni di dosi in agosto, confermandolo in seguito ed estendendolo a un possibile 180 milioni, ora probabilmente riceverà forniture prima.

La Gran Bretagna avrebbe potuto accedere ad alcuni di questi se fosse ancora nell’UE, e anche a cavarsela con il processo di approvazione, ma ora dovrà fare entrambe le cose da sola a causa della Brexit.

A novembre una fonte governativa ha dichiarato a MailOnline che il ritardo nella consegna significava che la revisione MHRA dello studio scientifico di Moderna non era “sensibile al fattore tempo” e che la Gran Bretagna avrebbe utilizzato l’approvazione dell’Europa se fosse stata fatta prima del nuovo anno.

L’approvazione di Moderna significa che ora ci sono tre principali vaccini Covid-19 disponibili per l’uso nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in Europa, supponendo che anche la Gran Bretagna lo approvi.

Le vaccinazioni di massa sono in corso in tutto il mondo in un disperato tentativo di porre fine alla pandemia.

Nel Regno Unito, ora nel suo blocco più duro e lungo da marzo 2020, i funzionari vogliono vaccinare circa 13 milioni di persone entro metà febbraio in modo che possano iniziare a revocare i blocchi.

Ciò richiederà che i jab vengano aumentati fino a circa tre milioni a settimana, un obiettivo ambizioso che sarà difficile da raggiungere.

Tra le preoccupazioni che il lancio è stato rallentato dai burocrati del governo e del NHS, i farmacisti hanno implorato i funzionari di lasciare che piccole catene distribuissero vaccinazioni.

La Royal Pharmaceutical Society ha detto che oggi c’erano migliaia di farmacie “pronte, disponibili e in grado” di assistere nel lancio del programma.

Finora solo 1,3 milioni di persone nel Regno Unito sono state vaccinate con i jab Oxford / AstraZeneca o Pfizer / BioNTech da quando il programma è stato lanciato un mese fa.

C’è un crescente clamore oggi affinché il processo venga accelerato in modo drammatico, con la preoccupazione che i chimici locali e altre strutture non vengano utilizzati a sufficienza.

Il governo ha approvato diverse farmacie più grandi per iniziare a distribuire le dosi dalla prossima settimana, ma i siti sono stati scelti solo se fossero in grado di garantire di poter fornire almeno 950 dosi al giorno e se due farmacisti qualificati li somministrassero in ogni momento, dicono le fonti .

Ciò era necessario per il vaccino Pfizer – che era complicato da conservare e gestire – ma l’arrivo del jab Oxford-AstraZeneca, che può essere conservato in normali frigoriferi, apre le porte a siti molto più piccoli per aiutare.

Il Royal College of GPs ha avvertito che il numero 10 deve abbandonare le sue “ barriere burocratiche ” e iniziare a reclutare farmacisti se vuole che il lancio sia un successo, mentre la National Pharmacy Association ha affermato che è stato un “ gioco da ragazzi ” che i chimici locali sono stati coinvolti consiglio perché la nazione stava “chiedendo a gran voce un comodo accesso al vaccino”.

Sandra Gidley, presidente dell’RPS, ha affermato che le piccole farmacie di strada potrebbero aiutare a somministrare un milione di dosi in più a settimana e rafforzare il ritardo nell’introduzione. Ha detto al programma BBC Radio 4 Today: “Siamo già abituati a somministrare il vaccino contro l’influenza. Hai un esercito di vaccinatori addestrati che sono pronti, desiderosi e in grado di recitare e partecipare.

‘Con il vaccino AstraZeneca non c’è motivo per cui non sia stato possibile somministrarlo tramite le farmacie comunitarie. Ci sono oltre 11.000 farmacie.

“Se ognuno di loro fa 20 vaccini al giorno, si tratta di 1,3 milioni di vaccini in più che possono essere forniti, molto spesso a coloro che sono più difficili da raggiungere. Perché un governo non vorrebbe farlo?

COME SI CONFRONTANO I VACCINI MODERNA, OXFORD E PFIZER?

Moderna e Pfizer / BioNTech hanno entrambi rilasciato i risultati provvisori degli studi clinici della fase finale dei loro vaccini, suggerendo entrambi che sono estremamente efficaci.

L’Università di Oxford ha pubblicato i risultati della sua seconda fase, che mostrano che il jab provoca una risposta immunitaria ed è sicuro da usare – non è ancora chiaro quanto bene protegga dal coronavirus nel mondo reale.

Ecco come si confrontano:

PFIZER (USA) e BIONTECH (DE)

Vaccino mRNA – Il materiale genetico del coronavirus viene iniettato per indurre il sistema immunitario a produrre proteine ​​”spike” e imparare come attaccarle.

Vaccino mRNA – sia i vaccini di Moderna che quelli di Pfizer e BioNTech funzionano allo stesso modo.

Vaccino vettore virale ricombinante: un innocuo virus del raffreddore prelevato dagli scimpanzé è stato modificato per produrre le proteine ​​”spike” e assomigliare al coronavirus.

Efficace al 94,5% (90 positivi nel gruppo placebo, 5 positivi nel gruppo vaccino).

Efficace al 95% (160 positivi nel gruppo placebo, 8 positivi nel gruppo vaccino).

Efficace dal 62% al 90%, a seconda del dosaggio.

Moderna ha confermato che addebiterà ai paesi che effettuano ordini più piccoli, come i cinque milioni di dosi del Regno Unito, tra £ 24 e £ 28 per dose. Gli Stati Uniti si sono assicurati 100 milioni di dosi per $ 1,525 miliardi (£ 1,16 miliardi), suggerendo che costerà $ 15,25 (£ 11,57) per dose.

Gli Stati Uniti pagheranno $ 1,95 miliardi (£ 1,48 miliardi) per le prime 100 milioni di dosi, un costo di $ 19,50 (£ 14,80) per dose.

Costo previsto £ 2,23 per dose. La fornitura completa di 100 milioni di dosi nel Regno Unito potrebbe ammontare a soli 223 milioni di sterline.

Il Regno Unito ha ordinato cinque milioni di dosi che saranno disponibili da marzo 2021. Moderna produrrà 20 milioni di dosi quest’anno, che dovrebbero rimanere negli Stati Uniti.

Il Regno Unito ha già ordinato 40 milioni di dosi, di cui 10 milioni potrebbero essere disponibili nel 2020. Le prime vaccinazioni sono previste per dicembre.

Il Regno Unito ha già ordinato 100 milioni di dosi e dovrebbe essere il primo a ottenerlo una volta approvato.

Quali effetti collaterali provoca?

Moderna ha affermato che il vaccino è “generalmente sicuro e ben tollerato”. La maggior parte degli effetti collaterali erano lievi o moderati, ma includevano dolore, affaticamento e mal di testa, che erano “generalmente” di breve durata.

Pfizer e BioNTech non hanno prodotto una ripartizione degli effetti collaterali, ma hanno affermato che il comitato di monitoraggio dei dati “non ha segnalato alcun serio problema di sicurezza”.

Oxford ha detto che non ci sono stati seri problemi di sicurezza. Lievi effetti collaterali sono stati relativamente comuni in piccoli studi, con molti partecipanti che hanno riferito che il loro braccio faceva male dopo il jab e in seguito hanno sofferto di mal di testa, esaurimento o dolore muscolare. Vengono raccolti più dati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.