Dicembre 7, 2020 0

Coronavirus: Coronavirus | Il Serum Institute richiede l’approvazione per l’uso di emergenza per Covishield in India

Coronavirus:  Coronavirus |  Il Serum Institute richiede l’approvazione per l’uso di emergenza per Covishield in India

Un alto funzionario del ministero della Sanità dice a The Hindu che Covishield è logisticamente più fattibile per l’uso e la distribuzione in India, poiché immagazzina bene a 2-8 gradi Celsius.

Lunedì il Serum Institute of India (SII) ha dichiarato di aver presentato domanda al Drugs Controller General of India (DCGI) per l’autorizzazione all’uso di emergenza del suo vaccino Covishield COVID-19. Il suo CEO Adar Poonawala ha twittato: “Come promesso, entro la fine del 2020 SII ha richiesto l’autorizzazione all’uso di emergenza per il primo vaccino made in India, Covishield”.

Il produttore di vaccini con sede a Pune ha collaborato con l’Università di Oxford e la società farmaceutica Astra Zeneca per realizzare il vaccino e le sue sperimentazioni in siti selezionati. SII ha ora chiesto l’autorizzazione all’uso di emergenza citando esigenze mediche non soddisfatte a causa della pandemia e nell’interesse del pubblico in generale.

Leggi anche: vaccino iniettato “indolore”, dicono i volontari del processo di Covishield

Lo ha detto un alto funzionario del ministero della Salute L’indù che Covishield è logisticamente più fattibile per l’uso e la distribuzione in India poiché immagazzina bene a 2-8 gradi Celsius. L’Indian Council of Medical Research (ICMR) ha affermato che SII ha prodotto 40 milioni di dosi del vaccino con la licenza di produzione e stoccaggio a rischio ottenuta dal DCGI.

Rispondendo a una domanda sulla disponibilità del dato sull’efficacia del vaccino SII fatto in volontari indiani, il capo del National Expert Group on Vaccine Administration VK Paul ha detto che “non ha visto i dati”.

Il signor Poonawala ha aggiunto nel suo tweet: “Questo salverà innumerevoli vite e ringrazio il governo indiano e Sri @narendramodi ji per il loro inestimabile supporto”.

Secondo da applicare

SII, che è il più grande produttore mondiale di vaccini in volume, è diventata la seconda azienda a richiedere l’autorizzazione di emergenza dopo Pfizer India. Pfizer India ha richiesto l’autorizzazione per l’uso d’emergenza del suo vaccino dopo che il genitore dell’azienda ha ricevuto l’autorizzazione per il trattamento dalla Gran Bretagna e dal Bahrein.

Leggi anche: COVISHIELD completa l’arruolamento degli studi clinici di fase 3 in collaborazione con ICMR e SII

SII aveva condiviso i dati provvisori con il DCGI di quattro studi clinici: uno in India, due nel Regno Unito e uno in Brasile, ha detto un alto funzionario. La sperimentazione clinica di fase tre di Covishield, co-sponsorizzata dall’ICMR, è stata condotta in varie parti del paese, ha aggiunto.

SII aveva indicato che il governo centrale potrebbe acquistare 300-400 milioni di dosi entro luglio 2021 e che prevedeva di fornire 100 milioni di dosi di vaccino al mese entro febbraio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.