Dicembre 3, 2020 0

Coronavirus: Coronavirus: come gli europei si stanno preparando per Natale e Capodanno

Coronavirus: Coronavirus: come gli europei si stanno preparando per Natale e Capodanno

copyright dell’immagineGetty Images

didascalia dell’immagineLe restrizioni di viaggio saranno revocate durante il Natale in Francia

Da mesi ormai, le restrizioni sul coronavirus stabiliscono dove possono viaggiare milioni di europei e chi possono vedere quando arrivano.

Quindi, con l’avvicinarsi del Natale, i governi devono prendere decisioni difficili sull’opportunità di allentare le restrizioni in tempo per il periodo delle vacanze.

Ecco una ripartizione di ciò che è stato annunciato finora.

Italia: niente mercatini di Natale e coprifuoco a livello nazionale

L’Italia sta attualmente assistendo al maggior numero di morti dalla fine di marzo e il premier Giuseppe Conte ha detto agli italiani di aspettarsi un “Natale più sobrio, senza raduni, baci e abbracci alla vigilia di Natale”.

Molte regioni italiane sono parzialmente bloccate e i viaggi tra di loro sono limitati. Queste misure rimarranno in vigore fino al 3 dicembre, ma i rapporti suggeriscono che un decreto di emergenza potrebbe vedere le regole allentate dopo questa data.

  • Come i nuovi blocchi stanno cambiando la vita in tutta Europa

  • Monitoraggio della pandemia globale: dove è stato colpito più duramente?

I dettagli esatti del decreto sono ancora in discussione dai ministri. Si pensa che non ci sarà un limite ufficiale agli incontri sociali, ma il governo ha raccomandato alle persone di “pianificare di essere il meno possibile”.

Le chiese sono libere di rimanere aperte, ma il coprifuoco nazionale alle 22:00 significa che è improbabile che si svolga la tradizionale messa di mezzanotte. L’amatissimo mercatino di Natale italiano, intanto, è già stato bandito.

“Pensiamo di dover introdurre maggiori precauzioni per prevenire un’ondata di infezioni”, ha detto Conte.

Ma non sono tutte brutte notizie: L’onorevole Conte ha rassicurato i bambini quella

Babbo Natale (Babbo Natale) visiterà sicuramente poiché è esente dalle restrizioni di viaggio globali. Uff.

L’Europa si divide in redditizie stazioni sciistiche

copyright dell’immagineGetty Images
didascalia dell’immagineLe stazioni sciistiche si stanno preparando a perdere entrate durante il periodo festivo

Molti europei si recano sulle piste da sci a Natale, ma il continente è diviso sull’opportunità di mantenere aperte le località.

italiano Il premier Conte ha messo in guardia contro queste tradizionali interruzioni. “Non possiamo permettercelo”, ha detto. È uno dei numerosi leader dell’UE, tra cui Tedesco Il cancelliere Angela Merkel e francese Il presidente Emmanuel Macron, che ha cercato di coordinare un accordo a livello europeo per posticipare la stagione sciistica.

Tutti e tre i paesi hanno chiuso gli impianti di risalita a Natale.

Queste chiusure diffuse significano che le famose località delle Alpi e delle Dolomiti perderanno miliardi di euro di entrate. I funzionari del turismo si sono affrettati a criticare il piano, con il presidente di un ente turistico francese che ha chiesto: “Quindi 400 persone su una metropolitana di Parigi non verranno infettate, ma quattro persone su uno skilift?”

Austria ritiene di poter offrire vacanze sicure una volta che le restrizioni saranno allentate e lo sci sarà consentito lì dal 24 dicembre, anche se le regole di quarantena potrebbero significare che è principalmente nazionale. svizzero ai resort è stato detto che sono liberi di rimanere aperti con misure di sicurezza in atto.

Alcuni temono che – senza consenso – i vacanzieri percorreranno lunghe distanze per visitare le località aperte. In Francia, ci saranno controlli casuali alle frontiere per evitare che i vacanzieri vadano a sciare nei paesi vicini come la Svizzera.

Francia: restrizioni di viaggio revocate durante il periodo natalizio

Dopo settimane di blocco nazionale, il presidente Emmanuel Macron ha detto che le restrizioni inizieranno ad essere allentate dal 28 novembre. Ma la maggior parte delle misure di blocco rimarrà in vigore fino a poco prima della pausa festiva del 15 dicembre.

Negozi, teatri e cinema riapriranno in tempo per Natale e le persone potranno visitare le loro famiglie durante il periodo festivo. “Potremo viaggiare senza autorizzazione, anche tra le regioni”, ha detto Macron in un discorso televisivo.

Vale la pena notare che la Francia è stata sottoposta a un secondo blocco nazionale dalla fine di ottobre. Ma il 15 dicembre, questo sarà sostituito da un coprifuoco a livello nazionale dalle 21:00 alle 07:00. Tuttavia, il coprifuoco non si applicherà alla vigilia di Natale e a Capodanno.

copyright dell’immagineGetty Images
didascalia dell’immagineLe solite decorazioni hanno illuminato Parigi e altre città nonostante il blocco

Ristoranti e scuole non riapriranno almeno fino al 20 gennaio, e questo dipenderà dal fatto che i casi giornalieri scendano sotto i 5.000. Bar, caffè e discoteche sono chiusi a tempo indeterminato.

Le funzioni religiose saranno libere dal 28 novembre con un limite di 30 persone.

La decisione di tenere chiuse le famose località sciistiche francesi è stata un’enorme delusione, con i sindaci locali che si lamentano dei mesi di lavoro spazzati via. Macron ha detto che potrebbero riaprire a gennaio “a condizioni favorevoli”.

Germania: un limite alle riunioni sociali

Il cancelliere Merkel ha detto che la “luce di blocco” della Germania continuerà fino al 10 gennaio. Bar, ristoranti e luoghi di intrattenimento sono chiusi, ma scuole e negozi sono aperti.

Le restrizioni sono state inasprite prima del periodo festivo, con le maschere introdotte più ampiamente nelle scuole e i viaggi fortemente scoraggiati. Il 1 ° dicembre il limite degli incontri sociali è stato ridotto a due nuclei familiari e un massimo di cinque persone.

Ci sarà, tuttavia, un allentamento temporaneo delle regole durante il periodo natalizio. Fino a 10 persone potranno incontrarsi tra il 23 dicembre e il 1 ° gennaio, anche se la signora Merkel ha invitato i tedeschi a riflettere bene prima di riunirsi in gruppi di queste dimensioni.

I bambini di età inferiore a 14 anni non sono inclusi nel limite.

didascalia multimedialeMolti mercati in Germania sono stati cancellati a causa della pandemia

La signora Merkel ha anche affermato che – al di là del limite di aggregazione sociale – è improbabile un ulteriore allentamento delle restrizioni prima di Natale perché il numero di casi rimane “troppo alto”. Ha anche detto che la cosiddetta amnistia natalizia dipende dalla caduta dei casi.

La maggior parte dei principali mercatini di Natale in Germania sono già stati cancellati, ma alcuni locali stanno delineando piani per andare avanti su scala ridotta.

Per quanto riguarda il nuovo anno, i fuochi d’artificio sono stati annullati, ma è probabile che lasciarli scendere in strada sia scoraggiato.

Spagna: feste in terrazza e incontri limitati

Il governo spagnolo sta pianificando un periodo festivo “diverso” con un limite di sei persone ammesse alle feste, dicono i rapporti.

Si prevede di raccomandare che gli incontri sociali prima del Natale si tengano sulle terrazze dei ristoranti o in altri luoghi all’aperto.

Anche le famiglie spagnole celebrano tradizionalmente la festa dei Re Magi con una parata la sera del 5 gennaio e il governo raccomanderà che non si tengano celebrazioni.

didascalia multimedialeQuanto siamo vicini all’immunizzazione Covid?

Il piano raccomanda anche di ventilare gli spazi interni e di mantenere le distanze sociali ove necessario. Ma più in generale, il ministro della Salute Salvador Illa ha detto che “nulla è scolpito nella pietra”.

“Dobbiamo trovare un consenso in merito [Christmas restrictions]. Quando sarà deciso annunceremo le misure “, ha detto.

Il governo della Catalogna spera di consentire raduni fino a 10 persone per Natale. “Prenderemo le nostre decisioni”, ha detto una portavoce della regione.

Mentre a Madrid, i funzionari chiedono al governo di approvare un programma di test di massa nelle farmacie nel periodo che precede il Natale per consentire alle persone di incontrarsi in sicurezza durante il periodo festivo.

Austria: test di massa pianificati a livello nazionale

L’Austria è sotto un secondo blocco nazionale fino al 7 dicembre, ma ci sono speranze che le restrizioni possano essere allentate in tempo per Natale.

“Le prossime due settimane sono critiche”, ha detto il 23 novembre il ministro della Salute Rudolf Anschober al quotidiano Kronen Zeitung. “Il blocco non deve essere esteso.”

Il governo ha ordinato almeno sette milioni di test antigeni e si spera che un programma di test di massa fornirà agli austriaci una via per uscire dal blocco.

Centinaia di migliaia di insegnanti e agenti di polizia saranno testati per primi all’inizio di dicembre, insieme a persone in aree con alti tassi di infezione. I test di massa volontari verranno quindi implementati a livello nazionale nella settimana prima di Natale.

Il cancelliere Sebastian Kurz ha sottolineato che le misure natalizie del Paese sarebbero guidate dai dati. “Se ci saranno regolamenti per Natale e Capodanno … su quante persone si possono incontrare dipenderà fortemente dal numero di infezioni”, ha detto.

Si pensa che le scuole e i negozi non essenziali apriranno per primi, una volta che il blocco sarà terminato il 7 dicembre, ma rimangono dubbi sul fatto che gli incontri saranno limitati.

I tradizionali mercatini di Natale del paese, tuttavia, rimarranno chiusi durante le festività natalizie.

E mentre lo sci sarà consentito dal 24 dicembre, gli hotel rimarranno chiusi fino al 7 gennaio. Le persone in visita da paesi con più di 100 casi ogni 100.000, tra cui Germania e Italia, dovranno mettersi in quarantena.

Russia: alle persone anziane è stato detto di isolarsi

In Russia, le principali celebrazioni festive di solito si svolgono a Capodanno con molte persone che organizzano feste notturne.

Ma negli ultimi due decenni c’è stato un aumento delle celebrazioni del Natale, che la maggioranza cristiana ortodossa del Paese segna il 7 gennaio.

Anche così, è probabile che le restrizioni smorzino le celebrazioni durante il periodo delle vacanze.

copyright dell’immagineGetty Images
didascalia dell’immagineSecondo quanto riferito, il festival annuale di Natale e Capodanno di Mosca potrebbe essere annullato

Nella capitale, Mosca, i funzionari hanno annunciato nuove misure che dureranno fino al 15 gennaio. Questi includono orari di chiusura anticipata per ristoranti e caffè e un limite di capacità del 25% nei cinema e nei teatri. Anche i residenti di età superiore ai 65 anni e quelli appartenenti a gruppi ad alto rischio devono autoisolarsi fino a tale data.

È probabile che anche il festival di strada festivo della città, della durata di un mese, venga annullato, riferiscono i media locali.

Altre regioni hanno introdotto restrizioni simili per conto loro.

Viene dopo che i funzionari sanitari hanno avvertito che la situazione rimane instabile e che l’epidemia non ha ancora raggiunto il picco a livello nazionale. I casi di virus sono aumentati nelle ultime settimane e il 26 novembre è stato registrato un conteggio giornaliero record.

Argomenti correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© Copyright 2018. 99CoronaVirus.com. Designed by 99CoronaVirus.com.